DANNI

Terremoto: a Teramo sgomberate otto palazzine dell'Ater

Stima Comune, 80 abitazioni e 240 persone

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

243

TERAMO. Il sindaco di Teramo Maurizio Brucchi, ha firmato oggi le ordinanze con cui dispone lo sgombero di 8 palazzine dell'Ater, tra le vie Giovanni XXIII e via Adamoli a Colleatterrato, mettendo fine, proprio in quest'ultimo caso, a una querelle che andava avanti da giorni con i residenti che volevano lasciare le loro abitazioni per paura delle lesioni riportate dalle strutture abitative.

In via Adamoli si tratta di 4 diversi condomini che fanno parte di un unico blocco abitativo, con 32 appartamenti complessivi, mentre in via Giovanni XXIII sono 4 stabili separati composti ciascuno da 12 appartamenti, 48 in totale. Nel complesso di tratta di 80 abitazioni evacuate soltanto oggi in questo quartiere. Secondo una prima stima, riferisce il Comune, si tratta di oltre 240 persone.

A tutti il sindaco, che questa mattina ha eseguito un sopralluogo nel quartiere per verificare di persona la situazione, accompagnato dai tecnici comunali e dall'assessore ai Lavori pubblici, Franco Fracassa, ha assicurato una soluzione provvisoria, comunicando loro la possibilità di scegliere l'autonoma sistemazione presso parenti o in struttura ricettiva. Nel quartiere teramano questa mattina c'era anche il consigliere regionale nonchè capogrupo del Pd, Sandro Mariani, con il capogruppo comunale Gianguido D'Alberto, e la consigliera comunale di Teramo Cambia, Maria Rita Santone.

AGGIORNAMENTO ORE 19

Sgomberato l’edificio dove ha sede la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, in via Savini; analogo provvedimento per l’area-cortile del Comando dei Carabinieri, nella stessa via.

Parzialmente inagibili le Poste di Via Pannella, ma il provvedimento riguarda due locali di servizio; gli sportelli rimangono operativi.

Il COC ha in coda 1600 sopralluoghi da effettuare.

E’ stato di nuovo chiuso il Cimitero di Miano; rimangono aperti quelli di Carteccio, Caprafico, Poggio Cono e San Nicolò.

Domani mattina il Sindaco Brucchi incontrerà dapprima i Consiglieri Comunali e poi alcune rappresentanti del Comitato mamme.

Il totale delle Ordinanze di sgombero firmate oggi è di 16 ed hanno riguardato complessivamente 108 famiglie; le persone coinvolte sono 309.  Interessate le frazioni di Forcella, Frondarola e il quartiere di Colleatterrato. In questo caso i provvedimenti hanno riguardato le palazzine ATER di via Adamoli 48 e di via Giovanni XXIII, ai numeri 28, 30, 32; il totale dei residenti sgomberati in queste palazzineè di 168.