ACCESSO LIBERO

Finanziamenti europei ai comuni per il Wifi gratuito: da oggi le richieste

Solo 50 giorni di tempo

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1301



BRUXELLES. Inizia oggi per i Comuni di tutta l'Unione Europea la registrazione per ottenere i finanziamenti Ue per creare punti di accesso a Internet senza fili gratuiti in spazi pubblici, sul portale www.WiFi4EU.eu.

I Comuni di tutta Europa sono invitati a registrare i loro dati sin d'ora, in vista del primo invito a presentare progetti che sarà pubblicato a metà maggio, per avere la possibilità di beneficiare del finanziamento Ue per costituire punti WiFi gratuiti in spazi pubblici.

Il programma offre ai Comuni buoni per un valore di 15mila euro per installare punti di accesso WiFi in spazi pubblici tra cui biblioteche, musei, parchi pubblici e piazze.

Per il presidente della Commissione Jean-Claude Juncker, l'iniziativa WiFi4EU contribuirà all'obiettivo di dotare «entro il 2020 ogni paese e città europei di un accesso gratuito a Internet senza fili nei principali punti di aggregazione pubblica sul territorio».

I Comuni possono utilizzare i buoni WiFi4EU per acquistare e installare le apparecchiature WiFi (punti di accesso senza fili) in centri di aggregazione pubblica di loro scelta, mentre i costi di manutenzione della rete saranno a loro carico.


L'iniziativa,  che avrà un bilancio di 120 milioni di euro tra il 2017 e il 2019, favorirà l’installazione di dispositivi per il wi-fi all’avanguardia.

Il prossimo invito a presentare progetti sarà pubblicato il 15/05/2018.

 

 


I beneficiari saranno selezionati in base all’ordine di presentazione delle domande, garantendo nel contempo che tutti gli Stati membri possano beneficiare di un importo minimo di buoni (il primo invito a presentare proposte prevede un minimo di 15 buoni per paese).