SPOT ESTREMO

Spot sull’Abruzzo durante Beautiful e il Segreto, il turismo passa da Mediaset

Spot a prezzi “stracciati” per spingere il turismo a... fine giugno

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

4155

 

ABRUZZO. Un’offerta che la Regione Abruzzo non poteva proprio rifiutare: 103 sport in 5 giorni sulle reti Mediaset ad un prezzo stracciato: 180 mila euro.

 

Da listino questa massiccia campagna pubblicitaria su Canale 5, Italia 1, Rete 4 , ma anche La5, TgCom24, Top Crime, Canale 20 e Focus, sarebbe costata oltre 526.050 euro.

Lo certifica la concessionaria pubblicitaria Publitalia 80  la quale ha però concesso uno sconto del 65% più un altro 15% (perchè non c’è una agenzia di intermediazione) e la Regione si è vista ‘costretta’ ad accettare l’offerta per la campagna di comunicazione ‘Abruzzo Summer 2018’.

I soldi sono quelli dei finanziamenti europei Por Fesr Abruzzo Abruzzo 2014-2020.

Uno spot che, per pennellate, cerca di stuzzicare fantasia mostrando possibilità e scorci accompagnato dalla voce inconfondibile dell’abruzzese Roberto Pedicini.

Ma i tempi?

Che effetti può avere una campagna pubblicitaria iniziata a metà giugno, ormai a ridosso delle ferie, quando la maggior parte dei turisti ha già prenotato?

Ovviamente si punta ad intercettare i ritardatari o gli amanti del last minute.

Di sicuro la Regione si è mossa in netto ritardo, vuoi per scelta o per necessità, e ha chiesto un preventivo solo lo scorso 29 maggio come se nessuno potesse immaginare che l’estate sarebbe arrivata anche quest’anno.

Nulla di particolarmente originale in verità, negli scorsi anni se ne sono viste anche di peggio ma questo non fa che confermare che non si è imparato nulla e nulla è cambiato.

Mentre i dirigenti regionali approvavano il preventivo, l’assessore al Turismo Giorgio D’Ignazio annunciava «un nuovo punto di partenza per la strategia di promozione turistica dell'Abruzzo» ma a questo punto dai prossimi anni.

Così dal 17 al 23 giugno, tra gli intrecci amorosi della famiglia Forrester di Beautiful e quelli della ricca stirpe dei Montenegro del Segreto,  tra un giallo ed un altro di Quarto Grado, tra il sole e la pioggia delle previsioni del tempo e le news h24, potrebbe capitarvi di vedere uno spot da 30 secondi che pubblicizza l’Abruzzo e vi invita a passarci le vacanze estive.

La cifra più elevata viene spalmata sui canali digitali free: 12 spot per un totale di 78.343 euro.  

A cifra piena quei passaggi, secondo il listino Publitalia, valgono 279.300 euro.

Viene dunque garantito uno spot durante un film di prima serata di Canale 5 (11.360 euro grazie allo sconto dell’82%), uno durante Paperissima Sprint (17.110 euro per la fascia in cui fino a qualche settimana fa andava in onda Striscia la Notizia),  un altro spot da mezzo minuti durante il meteo del TG5 della Sera (6.142 euro). Un passaggio anche durante Quarto Grado (3 mila euro), uno durante il film in prima serata di Rete4 (2.800 euro) e un’altro su Italia 1 (1.290 euro).

 

Altri 20.000 euro (il listino parla di 72.900 euro, questo il pezzo pieno)  garantiranno passaggi durante Beautiful (6.760 euro), il Segreto al preserale (4 mila euro), Mela Verde (3.700 euro), un programma del pomeriggio nel fine settimana  di Canale 5, un passaggio a mezzogiorno su Italia 1 e uno in prima serata. 22 invece gli spot che andranno sui canali ‘minori’ La5, Canale 20 e Focus per un totale di 12.600.

Infine altri 56 per un totale di 10.436 euro nella fascia mattutina e pomeridiana, quello meno attrattiva dal punto di vista degli ascolti.  

Un messaggio che di sicuro arriverà nelle case degli italiani e magari invoglierà anche qualcuno a venire ma dovrà essere molto fortunato per riuscirci perchè di questi tempi le strutture, per fortuna, sono quasi tutte piene.

 

Nei giorni scorsi la giunta regionale ha impegnato anche altri 15 mila euro da affidare alla società Publi Retorcinque srl per 1 mese di cartelloni pubblicitari sull’autostrada (tra giugno e luglio, ancora più tardi di quella targata Mediaset).

Il pacchetto comprende 44 pannelli 135 centimetri per 180 posizionati su 26 impianti in 26 aree di servizio sull’A14, A24 e A25.

Il pacchetto prevede anche la pubblicità del pacchetto Abruzzo… in Abruzzo su metà degli impianti pagati.

L’idea è probabilmente quella di intercettare i viaggiatori diretti altrove che tra una pipì e un rifornimento di carburante faranno un pensierino su una vacanza (futura) in Abruzzo.

Tredici cartelli, infatti, verranno posizionati nelle aree di servizio di Oricola (Civita), L’Aquila (Valle Aterno), Chieti (Brecciarola), due a Torino di Sangro (Sangro est e ovest),  due a Miglianico (Alento est ed Ovest), due a Silvi (Torre Cerrano est ed ovest), due a Morro d’Oro (Vomano est ed ovest), due a Tortoreto (est e ovest).

Altre 6 cartelli sono posizionati nelle Marche (da Campofilone a Pesaro) e altri 6 in Emilia Romagna (da Forlì a Bologna).