La perdita di capelli è generalmente associata agli uomini che invecchiano, ma questo disturbo, che ha molte cause, può colpire praticamente chiunque. Anche le donne soffrono di alopecia, soprattutto nel periodo post-partum, a causa di sbalzi ormonali.

Con alopecia si intende, appunto, la perdita di capelli, e questa non colpisce solo il cuoio capelluto. Alcune malattie, farmaci, o prodotti, possono innescare la perdita di capelli e peli su tutto il corpo, anche se la genetica rimane la causa principale della maggior parte dei casi di perdita di capelli, che riguardano solo il cuoio capelluto. Nonostante ciò, anche molti prodotti per capelli possono causare alopecia. Vediamo insieme perché.

Il ciclo di crescita dei capelli

Tutti perdono circa 100 capelli ogni giorno come parte del normale ciclo di crescita dei capelli, ma perderne troppi diventa un problema, anche psicologico, a volte, oltre a poter essere sintomo di malattie.

profolan perdita di capelli

I capelli della maggior parte delle persone crescono circa mezzo centimetro al mese, e circa il 90% dei tuoi capelli sta crescendo attivamente in qualsiasi momento, con l'altro 10% in fase dormiente. Dopo due o tre mesi, questi ultimi cadono e dai follicoli iniziano a crescere nuovi capelli mentre altri follicoli iniziano una fase dormiente.

Sintomi e cause

A parte l'ereditarietà, la perdita di capelli evidente può essere causata da un'ampia varietà di fattori, tra cui:

  • Infiammazione del cuoio capelluto: può verificarsi a causa dello stress o dei prodotti chimici e può diventare così grave da far cadere i capelli.
  • Forti stress o traumi: stress continuo o un trauma, come l’allontamento di una persona cara, un incidente, la perdita del lavoro, possono portare alla perdita di capelli.
  • Carenza di vitamine: le diete pesanti o i disordini alimentari come la bulimia e l'anoressia possono stordire temporaneamente i follicoli dei capelli per cessarne la crescita. Questo può verificarsi anche a causa di un insufficiente apporto di proteine, vitamine o minerali.
  • Carenza di ferro: le donne soffrono spesso di carenze di ferritina, che può portare alla caduta di capelli.
  • Sbalzi ormonali: nelle donne, gli sbalzi ormonali dovuti alla pillola anticoncezionale, alla gravidanza, al parto, alla menopausa o all'isterectomia possono indurre più follicoli piliferi del normale a entrare nella fase dormiente.
  • Trattamenti aggressivi: stiratura dei capelli, piastra, ma anche spazzola e phon (ad una temperatura molto alta) possono portare alla caduta dei capelli.
  • Prodotti chimici: tinture, decoloranti, shampoo con parabeni e altre sostanze chimiche aggressive possono condurre facilmente alla perdita di capelli anche per le donne.
  • Altre malattie o interventi chirurgici: lo stress da malattia o intervento chirurgico può indurre il corpo a cessare temporaneamente compiti non essenziali come la produzione di capelli. La perdita di capelli può essere innescata anche da altre malattie, tra cui disturbi della tiroide, sifilide, carenza di ferro, lupus o infezioni gravi.
  • Farmaci e vitamine: la chemioterapia, che attacca i follicoli dei capelli nel tentativo di uccidere tutte le cellule a crescita rapida del corpo, è una ragione nota per la perdita di capelli. Anche gli effetti collaterali di altri farmaci includono la caduta dei capelli, come alcune medici utilizzate per la pressione alta e la gotta.
  • Invecchiamento: un effetto naturale dell'invecchiamento è il rallentamento della crescita dei capelli.

cropped shot of young brunette woman holding hairbrush, hair loss concept

Le donne di solito non diventano completamente calve, ma perdono i capelli sulla parte superiore della testa o sulle tempie. Gli uomini tendono a perdere i capelli sulle tempie e hanno più probabilità delle donne di diventare completamente calvi.

Tra le altre cause troviamo:

Elementi chimici dannosi e da evitare

Acconciature o trattamenti aggressivi sono da evitare totalmente. Acconciature che prevedono costantemente l’utilizzo di elastici, rulli o fermagli, o che tirano i capelli come le trecce, o lunghe code di cavallo, possono infiammare e sfregiare i follicoli dei capelli, quindi essere causa di perdita di capelli.

Così come i prodotti chimici usati in modo scorretto come tinture, decoloranti, piastre o soluzioni a onde permanenti. A seconda del grado di danno, la perdita di capelli risultante può essere permanente.

Vi consigliamo, pertanto, di evitare il più possibile shampoo e prodotti chimici e scegliere dei prodotti naturali, acquistabili in negozi specializzati ed erboristerie.

Inoltre, cercate di limitare l’uso di strumenti per le acconciature, soprattutto le piastre e i phon a temperature alte. Se potete, fate asciugare i capelli al sole, in modo naturale, altrimenti settate la temperatura più bassa del vostro phon.

Diagnosi

I dermatologi esamineranno il cuoio capelluto della persona e analizzeranno le abitudini o gli eventi stressanti del soggetto, per capire meglio la causa ed elaborare un trattamento.

Il dermatologo può effettuare una biopsia, che include il follicolo pilifero, e inviarlo a un patologo per determinare se si tratta una malattia autoimmune. Esaminando i capelli e il follicolo può anche determinare se si tratti di un’infezione batterica.

Trattamento e farmaci

I rimedi per la perdita dei capelli vanno dal lieve all'estremo e dal poco costoso al costoso. Molto dipende da quanti capelli sono caduti e da quanto sia prioritario mascherare la loro assenza o sostituirli.

I vari trattamenti includono:

  • Creme e lozioni topiche;
  • Farmaci antinfiammatori: creme o iniezioni su prescrizione a base di steroidi possono calmare i follicoli danneggiati o infiammati da prodotti chimici aggressivi o da una trazione eccessiva.
  • Chirurgia: gli uomini tendono ad essere candidati migliori per le tecniche chirurgiche di sostituzione dei capelli perché la loro perdita di capelli è spesso limitata ad una o due aree del cuoio capelluto. Le procedure includono l'innesto, che trapianta da uno a 15 capelli per innesto a forma di disco in altre zone. Gli effetti collaterali includono gonfiore, lividi e mal di testa.
  • Il trattamento laser per la crescita dei capelli: può aiutare a stimolare i follicoli piliferi e migliorare la ricrescita, secondo gli esperti.

I soggetti in questione iniziano a vedere dei risultati concreti soprattutto quando combinano il trattamento laser con un altro intervento. I trattamenti vanno dai 30 euro a circa 3.000 per il trattamento laser.

In ogni caso il tipo di trattamento dipende dalla causa, ovviamente. Quindi è impossibile stabilire quale sia il trattamento migliore in questi casi, senza una diagnosi precisa da parte di un medico specializzato.

About the Author

Laura

Curiosa e competente, la nostra laureata in comunicazione e redattrice da più di 8 anni a primadanoi.it, ha già al suo attivo più di 100 progetti. Esperta e appassionata, usa le sue dieci dita magistralmente per redarre i suoi articoli.