Dato che una buona parte della popolazione mondiale è sovrappeso o obesa, non c'è da meravigliarsi che i prodotti che pretendono di aiutare a bruciare i grassi continuino a proliferare giorno dopo giorno. Se state cercando uno di questi prodotti, bisogna fare molta attenzione, perché è possibile incappare in una serie di truffe online; per questo, cerchiamo di fare un po’ di chiarezza e di darvi qualche consiglio utile per la vostra scelta.

Innanzitutto, il termine “pillole brucia grassi” è un termine improprio, dato che non esistono farmaci che mirano direttamente alla distruzione delle cellule di grasso.

Tuttavia, ci sono alcuni prodotti che possono aiutarvi nel lungo cammino che vi porterà all’eliminazione dei kg in più.

Come funzionano le pillole che sopprimono l'appetito

Come abbiamo detto, esistono delle pillole che possono aiutarci nel nostro percorso, aiutandoci a diminuire il nostro appetito, velocizzando il metabolismo, riducendo l’assorbimento di grassi, per esempio. Vi consigliamo di optare per:

-Pillole per velocizzare il vostro metabolismo, che possono aumentare leggermente il numero di calorie che bruciate;

-Pillole per diminuire l'appetito, che possono aiutare a diminuire le calorie consumate;

-Pillole che riducono l'assorbimento dei grassi nel tratto digerente, che possono limitare il numero di calorie assorbite.

I prodotti da banco commercializzati per la perdita di peso spesso contengono uno o più dei seguenti ingredienti che hanno lo scopo di aiutarvi a perdere peso più velocemente:

Brucia i grassi con integratori alimentari naturali : Brucia i tuoi grassi eliminando facilmente e rapidamente il grasso immagazzinato nel tuo corpo

Consulta questa guida

-Caffeina;

-Yohimbina;

-Estratto di tè verde.

Cosa contengono questi prodotti per dimagrire?

Caffeina

La caffeina è già nella vita di moltissime persone, e si trova in una varietà di cibi e bevande, tra cui caffè, tè, e cioccolato. È anche spesso usata per la realizzazione di pillole commercializzate per la perdita di peso perché riesce a stimolare il metabolismo, velocizzandolo e aiutandoci, quindi, a perdere peso.

Anche se molto diffusa, la caffeina è considerata una droga perché stimola il sistema nervoso. Se consumata in grandi quantità, può anche essere pericolosa e causare una serie di effetti spiacevoli, tra cui ansia, tachicardia, nervosismo e insonnia.

Yohimbina

La Yohimbina è un composto derivato dalla corteccia di un albero sempreverde originario dell'Africa occidentale e centrale. È stato usato a lungo come afrodisiaco e costituisce l'ingrediente principale di un farmaco da prescrizione chiamato yohimbina cloridrato, un farmaco per la disfunzione erettile.

La yohimbina viene impiegata come rimedio per una varietà di problemi, che vanno dalla disfunzione erettile degli uomini, che è spesso un effetto collaterale dei farmaci antidepressivi al trattamento dell'ansia e della pressione bassa, fino alla perdita di peso.

È anche importante notare che la yohimbina può anche causare alcuni effetti collaterali potenzialmente gravi, tra cui nausea, pressione alta, battito cardiaco accelerato e ansia. L'assunzione di dosi elevate può indurre difficoltà di respirazione e altre conseguenze gravi. Quindi, se scegliete un integratore o farmaco che contiene la yohimbina vi consigliamo di consultare il vostro medico di fiducia, prima di assumerlo.

Estratto di tè verde

L'estratto di tè verde è sempre più spesso promosso come un booster di energia naturale e può essere trovato in molte bevande energetiche e prodotti da bere.

Il tè verde viene prodotto da foglie di tè verde essiccate e contiene caffeina e composti vegetali chiamati catechine, un tipo di antiossidante che può proteggere l’organismo contro i danni cellulari.

Una tazza di tè verde contiene generalmente da 50 a 100 milligrammi di catechine e da 30 a 40 milligrammi di caffeina.

Ci sono alcune prove che il consumo di tè verde o estratto di tè verde che contiene da 150 a 2.500 milligrammi di catechine ogni giorno è associato a profili di colesterolo migliori, il che potrebbe significare meno rischi di avere delle malattie coronariche.

L’Epigallocatechine-3-gallato (EGCG) è la catechina più abbondante nel tè e può ridurre l'infiammazione, proteggere il cuore e il cervello e potenzialmente aiutare a dimagrire. Il tè verde ne è una ricca fonte, ma anche altri tipi di tè, frutta e noci forniscono EGCG.

L’estratto di tè verde si trova spesso in questi farmaci, ma vi consigliamo anche di inserirlo nella vostra dieta quotidiana. Ricordate anche che molti prodotti contengono alti livelli di zucchero o altri dolcificanti e caffeina aggiunta.

I vantaggi e gli svantaggi dei soppressori dell'appetito

Scegliendo qualsiasi prodotto, è possibile ottenere alcuni risultati, ma solo quando si associa anche una dieta sana e una buona dose di esercizio fisico.

Usare un integratore per aiutarvi a perdere peso ma è bene considerare anche gli effetti avversi. Ci sono alcuni farmaci da prescrizione per la perdita di peso sul mercato che il vostro medico potrebbe prescrivere se la vostra situazione specifica lo giustifica.

Esercizio e dieta sono fondamentali

Anche utilizzando delle pillole naturali, il modo migliore per liberarsi del peso in eccesso è associare sempre una dieta equilibrata ed esercizio fisico. Per perdere un chilo, è necessario creare un deficit calorico di 3.500 calorie. Un modo per farlo è aumentare il numero di calorie che si bruciano ogni giorno praticando molto sport.

Un mix di allenamento della forza, cardio e interval training ad alta intensità è generalmente la combinazione migliore per aiutarvi a perdere peso.

Non c’è una formula perfetta che ci assicuri di dimagrire, ma in generale, mirando a includere l'allenamento a intervalli ad alta intensità due o tre volte a settimana, è possibile vedere dei risultati in tempi anche brevi.

Bisognerebbe allenarsi due o tre volte alla settimana. Potete integrare questi esercizi insieme al cardio per renderlo più intenso, oppure potete scegliere anche un allenamento più leggere, ma l’importante è che sia costante nel tempo.

La dieta

Per quanto riguarda la dieta, ci sono un numero infinito di modi per modificare le vostre abitudini alimentari per ridurre l'apporto calorico.

Aumentare l'assunzione di proteine e fibre può anche aiutarvi a sentirvi più sazi più a lungo e può aiutarvi a ridurre il vostro apporto calorico complessivo. L

e proteine possono aiutare a stimolare il metabolismo. Tuttavia, la semplice aggiunta di una proteina in polvere potrebbe fare più male che bene, poiché questi prodotti contengono ancora calorie e possono contenere zuccheri aggiunti che potrebbero contribuire all'aumento di peso.

In ogni caso creare un deficit calorico, può finire per ritorcersi contro di voi. Le diete restrittive spesso funzionano a breve termine e possono dare pochi risultati. Ma poi, a lungo termine, si va solo a riprendere il peso quando si inizia a mangiare normalmente.

Invece, consiglia di optare per una dieta a base vegetale come la dieta mediterranea, ottima per la salute del cuore e per i benefici anti-infiammatori che offre.

Cercate, in ogni caso, di limitare le vostre porzioni e limitare le calorie.

Pillole che sopprimono l'appetito: capsule ideali per perdere peso?

Una volta stabilito che all’assunzione di una pillola specifica, anche se naturale, bisogna comunque seguire una dieta equilibrata e praticare sport, possiamo tornare a parlare delle nostre pillole.

Possono essere un aiuto nel vostro cammino per la perdita di peso, ma vi consigliamo di scegliere delle opzioni naturali, assicurandovi di leggere sempre il foglio illustrativo e parlandone con il vostro medico di fiducia, che potrà darvi dei consigli più specifici, anche per quanto riguarda il dosaggio da adottare.

Queste pillole si usano su base temporanea per promuovere la perdita di peso e ridurre i fattori di rischio associati al peso in eccesso.

I pazienti che beneficiano maggiormente della prescrizione di soppressori dell'appetito hanno un IMC, o indice di massa corporea, di 30 o più o hanno un IMC inferiore con problemi di salute legati al peso come la pressione alta o il diabete.

Si possono usare i soppressori dell'appetito solo per un tempo sufficiente a ridurre i gravi rischi per la salute associati al peso, ma bisogna poi continuare con altre strategie di dimagrimento per raggiungere la taglia desiderata.

In ogni caso, è sempre meglio consultare il proprio medico, che prenderà in considerazione i vostri attuali problemi di salute, la vostra storia medica, i possibili effetti collaterali e gli altri farmaci che assumete.

Conclusioni

Le pillole soppressori dell'appetito sono farmaci da prescrizione che aiutano a controllare l'appetito,

e quindi l'assunzione di cibo. A seconda della formulazione utilizzata, possono aiutare a sentirsi sazi prima dei pasti rispetto al solito, in modo da mangiare meno cibo, mentre altri possono semplicemente frenare l'appetito in generale. Le persone che assumono farmaci per la perdita di peso su prescrizione perdono in media il 3-9% in più del loro peso corporeo iniziale rispetto alle persone che non assumono farmaci.

Le voglie e i problemi di appetito sono ragioni comuni per cui le persone non riescono ad attenersi a una dieta ipocalorica per la perdita di peso. I soppressori dell'appetito aiutano a frenare la fame in modo da potersi concentrare sulla dieta da seguire e su altri aspetti indispensabili, come lo sport.

In genere, i soppressori dell'appetito sono usati insieme a una dieta ipocalorica.

Informazioni sull'autore

Laura

Curiosa e competente, la nostra laureata in comunicazione e redattrice da più di 8 anni a primadanoi.it, ha già al suo attivo più di 100 progetti. Esperta e appassionata, usa le sue dieci dita magistralmente per redarre i suoi articoli.