INCENTIVI

Arriva il Sismabonus per aumentare la prevenzione e la sicurezza degli edifici

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

538

Autorità  portuali, spunta la lettera secretata: «Delrio boccia D’Alfonso»

ROMA. Con la partenza ufficiale del Sismabonus, oggi comincia l'era della prevenzione sismica. Ne è convinto il ministro delle Infrastrutture e trasporti, Graziano Delrio, che ha firmato il decreto attuativo con le Linee Guida per la classificazione del rischio sismico delle costruzioni consentendo quindi il via libera alla progettazione e alle pratiche edilizie per usufruire degli incentivi fiscali dell'ultima legge di Bilancio.

In questo modo, "rendiamo concreto il progetto di Casa Italia per la prevenzione e cura del patrimonio edilizio che, prima con il presidente Renzi e ora con il presidente Gentiloni, abbiamo voluto fortemente", ha spiegato Delrio sottolineando di aver voluto rendere il paese piu' sicuro, perché "l'Italia è fragile, ma non siamo condannati a piangere i nostri morti, possiamo mettere in sicurezza le nostre case".

Le detrazioni premianti previste dal Sismabonus partono dal 70% (per abitazioni, prime e seconde case ed edifici produttivi) e possono arrivare fino all'85% (per condomini e parti comuni), aumentando notevolmente col miglioramento dell'edificio di una o due classi di rischio sismico. Inoltre, il decreto ministeriale prevede l'istituzione, presso il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, di una commissione permanente di monitoraggio, incaricata di valutare l'efficacia dell'azione di prevenzione sismica sul patrimonio edilizio.

"Gli italiani possono cominciare a utilizzare questo strumento - e auspichiamo che lo facciano in maniera forte - per la loro casa, e consentirà loro di vivere più sicuri in qualsiasi zona abitino", ha continuato Delrio ricordando poi che per queste detrazioni nell'ultima Legge di Bilancio è stato previsto più di un miliardo di euro "uno sforzo finanziario enorme, ma contiamo che gli italiani aderiscano convintamente a questo progetto di prevenzione". Intanto, Confedilizia (l'associazione dei proprietari immobiliari) plaude all'iniziativa, definendo la partenza del Sismabonus "un importante passaggio sulla strada della prevenzione contro il rischio sismico". Stessa reazione positiva arriva anche da Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente della Camera, che sottolinea come la leva fiscale potrà essere utilizzata anche dagli incapienti grazie al meccanismo di cessione del credito. Dalla Coldiretti invece arriva la richiesta di "incentivare il turismo nelle regioni colpite dal sisma, prevedendo la detraibilità delle spese sostenute dai turisti per i soggiorni nelle strutture ricettive agrituristiche".