SERIE B

Ancora una sconfitta per il Pescara di Zeman. Il Frosinone ha gioco facile (3-0)

Primo tempo equilibrato poi la disfatta nella ripresa. Secondo ko di fila

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

160

Ancora una sconfitta per il Pescara di Zeman. Il Frosinone ha gioco facile (3-0)


FROSINONE. Tutto troppo facile per il Frosinone, che dopo un primo tempo difficile dilaga nella ripresa e umilia 3-0 il Pescara.

Avvio di gara equilibrato, con il Frosinone che fa vivo già al minuto 3 con Dionisi, che su cross prolungato da D. Ciofani non inquadra lo specchio della porta da posizione privilegiata. Al 7' è il turno di Ciano che spedisce la sfera sul fondo.

Al 14' la prima occasione per il Pescara con il neo-acquisto Yamga che su suggerimento di Baez costringe Bardi al difficile intervento. Al 24' tentativo di pallonetto di Brugman non sorprende Bardi. Finale di frazione di marca biancazzurra con tanto possesso palla senza però occasioni da gol pulite dalle parti dell'estremo difensore gialloblù.

Al 5' il vantaggio dei padroni di casa. Dalla lunghissima distanza gioiello di Ciano di potenza che sorprende Fiorillo. Gara in salita per gli abruzzesi, la cui reazione è frustrata da una difesa ciociara attenta nel bloccare sul nascere le fonti di gioco abruzzesi.

Al 10' ci prova dalla lunghezza Coulibaly con la sfera facile preda di Bardi. Un minuto dopo testa in area di Pettinari: ancora tutto troppo facile per Bardi. Cambio immediato di Zeman che mette dentro Valzania in luogo dell'impalpabile Brugman nel tentativo di modificare (senza successo) l'inerzia della gara.

È però sempre il Frosinone a creare le occasioni più pericolose per incrementare il proprio bottino di reti. Al 17' riflesso miracoloso di Fiorillo che alza in corner un tentativo di testa nel cuore dell'area di Daniel Ciofani. Il 2-0 però è rimandato all'angolo seguente, con Terranova tutto solo e libero da marcature che insacca.

Al 23' Ciano dalla lunga distanza trova la respinta nuovamente incerta di Fiorillo. Alla mezz'ora altro tentativo da fuori di D. Ciofani con allone che si spegne sul fondo. Nel finale Zeman completa le sostituzioni a sua disposizione inserendo Fiamozzi e Cocco per Balzano e Baez. Al 33' Coulibaly da fuori costringe Bardi agli straordinari in corner.

In pieno recupero il Frosinone cala il tris con Chibsah costringendo il Pescara ad una sconfitta pesantissima.



FROSINONE-PESCARA 3-0 (primo tempo 0-0)


MARCATORI: 5'st Ciano (F); 18'st Terranova (F); 47'st Chibsah (F).

FROSINONE (3-4-1-2): Bardi; Brighenti, Terranova, Ariaudo; M. Ciofani, Chibsah, Maiello, Beghetto; Ciano; D. Ciofani (44'st Volpe), Dionisi (34'st Citro). A disposizione: Vigorito, Russo, Besea, Frara, Soddimo, Paganini, Krajnc, Kone. Allenatore: Longo.

PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Balzano (31'st Fiamozzi), Campagnaro, Perrotta; Mazzotta; Coulibaly, Carraro, Brugman (12'st Valzania); Yamga, Pettinari, Baez (31'st Cocco). A disposizione: Savelloni, Crescenzi, Bunino, Coda, Elizalde, Machin, Gravillon, Capone, Cappelluzzo. Allenatore: Zeman.

ARBITRO: Riccardo Ros della sezione di Pordenone (Bresmes-Pagliardini).

NOTE: Presenti sugli spalti circa 10mila spettatori con rappresentanza ospite. Ammoniti: Campagnaro, Chibsah, Perrotta, Coulibaly. Espulsi: nessuno. Recupero: 1'pt; 4'st.


Andrea Sacchini