PREVENTIVI POSTUMI

Perdonanza 2018: «è costata 700 mila euro»

L’elaborazione dei dati è di Articolo 1

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

159

Perdonanza 2018: «è costata 700 mila euro»

 

L’AQUILA. Secondo il sindaco Pierluigi Biondi le chiavi del successo della Perdonanza 2018 sono stati «semplicità, sobrietà, qualità degli spettacoli e partecipazione della gente».

Secondo una elaborazione delle spese fatta da Articolo 1, però, la spesa lievita fino a 700mila euro, un dato fondamentale -dice l’opposizione- per poi ponderare un giudizio complessivo.

Dai vari annunci effettuati da membri della giunta e del Comitato Perdonanza il budget per la 724esima edizione si evince che l'evento è stato finanziato per 350.000,00 euro e molti artisti non hanno percepito il cachet ma un semplice rimborso spese.


«In attesa che sarà reso pubblico il bilancio definitivo ho voluto fare due calcoli», spiega il capogruppo Giustino Masciocco.


Eccole nel dettaglio

 

  • 160.000,00 euro, sono le  risorse messe a disposizione dal programma ReStart che devono ancora essere assegnate dal CIPE (per semplificare, sono i fondi per la ricostruzione post- terremoto per la cultura), «ma, c’è  qualcuno  nell’amministrazione  che richiede con insistenza al settore finanziario del Comune l’anticipo al Comitato Perdonanza dell’importo stanziato senza avere la certezza del trasferimento».
  • 110.000,00 euro, sono le risorse stanziate sul bilancio del Comune e accreditate al Comitato
  • 50.000,00 euro, sono le somme promesse dalla Regione Abruzzo
  • 18.000,00 euro, dovrebbero essere le somme stanziate dalla Fondazione Carispaq
  • 10.000,00 euro, somme messe a disposizione da imprese private
     

Per un totale di 348.000,00 euro.

Queste sono le somme (già impegnate) che il Comitato Perdonanza potrà utilizzare per saldare il costo del concerto di De Gregori, 40.000,00 euro, e dello spettacolo di Jesus Christ Superstar, 32.000,00 euro.

Il resto dovrebbe servire ad assegnare un rimborso spese agli oltre 200 ospiti che si sono esibiti durante tutta la manifestazione.


Masciocco ha così scoperto che sui capitoli di bilancio del Comune gravano altri impegni di spesa.

  • sul cap.  2878001 “Servizi Vari per Eventi”            è stata impegnata una somma di € 199.897,00
  • sul cap.      12501 “Fornit. e posa in opera palchi”    è stata impegnata una somma di € 99.938,60
  • sul cap.    269812 “Servizi safety e sicurity Eventi”  è stata impegnata una somma di € 68.955,90
     

Per un totale di 368.791,50 euro.


«Queste sono le somme che il Comune dell’Aquila ha utilizzato per la fornitura di strumentazione, per l’installazione dei palchi, per l’affitto delle barriere antipanico ecc. ecc., oltre alle spese che sosterrà il Comitato Perdonanza», dice Masciocco, «quindi, le somme, che ad oggi sono servite per l’organizzazione e per lo svolgimento degli eventi proposti, direttamente tramite il Comitato o indirettamente tramite il Comune, sono superiori ai 700.000,00 euro.  Questa è la cifra che va considerata per valutare la qualità delle manifestazioni».

Intanto oggi la giunta dovrà approvare il preventivo di spesa del Comitato Perdonanza 2018 a manifestazione già svolta…