IL GIALLO

Silvi, 16 mila euro spostati dalla tutela del Verde agli eventi. «Sono serviti per Salvini?»  

M5S: «che fine hanno fatto quei soldi?»

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

590

Silvi, 16 mila euro spostati dalla tutela del Verde agli eventi. «Sono serviti per Salvini?»  

SILVI. Il Movimento 5 Stelle ha presentato tre mozioni ed un’interpellanza in attesa del prossimo Consiglio Comunale che non è ancora stato fissato.

I pentastellati hanno proposto un evento estivo a basso costo per realizzare una serata di intrattenimento su tutto il territorio con la collaborazione della cittadinanza.

E’ stato chiesto anche che vengano immediatamente istituite le Commissioni di Vigilanza e controllo, una sul turismo ed una sulle tematiche ambientali.

La terza mozione riguarda l’adozione di un “regolamento del verde” che porterebbe il Comune a dotarsi di un importante strumento normativo per la gestione delle piante e degli alberi affinché siano più funzionali e sicuri per tutti.

Tale regolamento è stato già pensato dagli esperti dell’associazione Conalpa che da sempre, con esperienza e competenza, curano il verde urbano.

L’interpellanza è stata presentata per richiedere informazioni su una delibera di giunta riguardante una variazione di bilancio che ha spostato con urgenza fondi per  16.000 euro dalla gestione del verde e decoro urbano al capitolo Cultura e turismo per la realizzazione di una manifestazione estiva. «Abbiamo dunque chiesto chiarimenti sul carattere d’urgenza», spiegano i consiglieri di minoranza, «e su quale manifestazione sono stati impegnati i 16.000 euro alla luce del fatto che l’unica manifestazione realizzata con carattere d’urgenza è stata quella relativa alla visita di Matteo Salvini, a seguito della richiesta della Lega Abruzzo per festeggiare la vittoria elettorale».

Un evento politico che ha visto una numerosa partecipazione di cittadini vista la presenza del ministro degli Interni.

Le delucidazioni richieste, specificano i 5 Stelle, «sono necessarie vista la genericità con cui si è espressa la giunta non indicando quale manifestazione avessero intenzione di  finanziare con quell'ingente somma e sull’urgenza di togliere fondi al decoro urbano che, ricordiamo, risultava fra le priorità espresse nel programma elettorale della maggioranza».