IN CONSIGLIO

FB Servizi. La minoranza non vota il concordato preventivo

Marinucci: «Era necessario essere compatti per salvare posti di lavoro gestendo una situazione ereditata»

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

120

FB Servizi. La minoranza non vota il concordato preventivo

 

 

 

SAN GIOVANNI TEATINO. La "Proposta di concordato preventivo presentato dal liquidatore FB Servizi srl - Provvedimenti" è stata votata favorevolmente nel Consiglio comunale di ieri sera, mercoledì 20 giugno 2018, dalla sola maggioranza di Progetto Comune.

Durante l'intervento del Sindaco Marinucci infatti, i consiglieri di minoranza fino a qual momento presenti (Pino Costantini e Cinzia Silvestri di SGD, Mario Cutrupi del M5S ed Efrem Martelli della Lega), senza aver espresso alcun suggerimento o proposta costruttiva, hanno abbandonato l'aula.

«Un comportamento irresponsabile» stigmatizza il sindaco Luciano Marinucci.

«Dalla foto si evince chiaramente una cosa - dichiara Marinucci - un'assenza assordante dell'opposizione. Un'assenza che è solo l'ennesima di una serie di altre mancanze ma che, oggi, è ancora più evidente: ieri era necessario essere compatti per salvare posti di lavoro, per gestire al meglio una situazione difficile che noi abbiamo ereditato, tengo a precisarlo. Non solo: la nostra priorità, come sempre in questi mesi, era garantire in tutti i modi i servizi sul territorio, quei servizi che proprio chi si è assentato nel momento della valutazione ha messo in pericolo. Non serve aggiungere che, chi è andato via, non solo ha reso evidente l'attaccamento nullo al nostro territorio, ma non ha, come sempre, dato alcun contributo pratico a una situazione che riguarda tutti».