CAMPAGNA ELETTORALE

Matteo Salvini a Colonnella: «eleggeremo i primi parlamentari leghisti abruzzesi»

Primo giorno del tour elettorale partito da Colonnella

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

795

Matteo Salvini a Colonnella: «eleggeremo i primi parlamentari leghisti abruzzesi»

 

 

 

 

ABRUZZO.  «Punto molto sull'Abruzzo, son contento di tutti i candidati e le candidate che abbiamo schierato e penso che l'Abruzzo possa far la differenza per la Lega e per il centrodestra. Siccome si vincerà, ma magari si vincerà di poco, mi piacerebbe che la scelta degli abruzzesi fosse fondamentale per dare all'Italia un Governo di centrodestra con una Lega forte, quindi qua non mi pongo limiti e puntiamo in alto. Abbiamo chiesto anche all'amico Alberto Bagnai di metterci la faccia perché per noi questa terra è importante».

 

 

Matteo Salvini è arrivato in Abruzzo nel primo giorno del suo tour elettorale, accolto dalla folla che ha riempito la sala del Cineplex di Colonnella. Taglia il nastro della campagna elettorale della Lega sul territorio regionale, rivendicando soddisfazione per ogni scelta effettuata nelle candidature e, orgogliosamente, anche in quella di Alberto Bagnai, l'economista no euro con un passato a sinistra: «Le radici mi interessano poco, mi interessa quello che costruiamo per il futuro. Avere in Parlamento una persona come lui è una garanzia che Bruxelles e Berlino non ci fregano più. E poi il mio orgoglio sarà quello di eleggere i primi parlamentari leghisti abruzzesi della storia d'Italia e della storia della Lega. E ce li abbiamo qui al tavolo».

 

 

 

Uno sguardo più lungo arriva fino ai grossi nodi della politica regionale: «Penso che la situazione più delicata sia quella della sanità: le regioni più belle massacrate dall'incapacità della sinistra, ospedali, ma anche trasporti e infrastrutture, con alcune località isolate. E poi la ricostruzione. Ci sono città come L'Aquila, che ringrazio, che si stanno dannando l'anima, però a livello di governo centrale e regionale ci sono assenza, lontananza, incapacità. Il 4 marzo si vince in Italia e poi la prospettiva è quella di mandare a casa il Pd in Abruzzo anche a livello regionale».

 

Il coordinatore regionale Giuseppe Bellachioma, candidato in tutti e due i collegi del proporzionale alla Camera, sottolinea con soddisfazione l'apertura della campagna elettorale: «E' iniziato il tour della rivoluzione del buonsenso: quella di Matteo Salvini, in questi venti giorni, sarà una presenza forte e determinata che toccherà ogni regione. Le sue parole sull'Abruzzo sono motivo di orgoglio e soddisfazione non solo per me che sono candidato e per tutti gli altri colleghi, ma per l'intero movimento regionale Lega Salvini Premier».