IN PROVINCIA

Provincia L’Aquila, il Consiglio si mobilita per pedaggi autostradali e Snam

L’Ente ai primi posti in Italia in tema di trasparenza.

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

102

Provincia L’Aquila, il Consiglio si mobilita per pedaggi autostradali e Snam



L’AQUILA.  Il consiglio provinciale, sulla questione dell’aumento dei pedaggi autostradali della A24 e A25, nella seduta del 29 gennaio, ha ribadito l’impegno sulla vicenda, seguita con grande attenzione dal consigliere Alfonsino Scamolla e il consigliere delegato alla viabilità Gianluca Alfonsi.

Nel documento, approvato all’unanimità, è stata evidenziata la necessita di ridefinizione dei criteri di concessione, l’immediata sospensione degli aumenti delle tariffe autostradali sulla A24-A25, verificare la fattibilità per riportare la gestione delle autostrade in ANAS ed infine, verificare la sussistenza delle condizioni e dei requisiti per la declassificazione da tratto montano a non montano di parte della A24.

Sulla vicenda del progetto di realizzazione della centrale di compressione della SNAM nel territorio del Comune di Sulmona, invece, il presidente ha riferito dell’incontro svoltosi a Roma con il sottosegretario al Consiglio dei Ministri Maria Elena Boschi e la necessità di aderire ad un percorso condiviso di salvaguardia della salute dei cittadini e dell’ambiente, anche attraverso l’adozione di un’azione legale.

Il consigliere Mauro Tirabassi si è soffermato sulla pericolosità dell’opera in un area considerata ad elevato rischio sismico ma anche la gestione dello stesso che prevede l’utilizzo di combustibile metano che provocherebbe gravi danni da inquinamento alla salute dei cittadini. Il consiglio ha recepito la delibera del consiglio comunale di Sulmona dove impegna la provincia dell’Aquila ad attivarsi con i comuni ad un’azione di tutela e sensibilizzazione sulla problematica, punto approvato all’unanimità.

Approvata all’unanimità anche la proposta di linee guida per elaborazione Piano Triennale per la Prevenzione Corruzione e della Trasparenza 2018-2020, piano che ha permesso nelle scorse settimane di verificare la presenza dei dipendenti della provincia sul posto di lavoro. Il consigliere Gianluca Alfonsi, nel suo intervento, ha informato della presenza, ai primi posti dell’osservatorio sulla pubblica amministrazione “la bussola”, come esempio di trasparenza da perseguire.

Approvate, in seguito al recepimento di norme nazionali e regionali, le integrazioni del piano di coordinamento territoriale della provincia delle aree artigianali e industriali di Sulmona e L’Aquila. Sull’argomento ha ampiamente riferito il consigliere Roberto Giovagnorio che ha informato l’assise sull’importanza dell’approvazione di questo necessario atto deliberativo.