NOMINE

Tania Bonnici Castelli è la nuova presidente della Commissione Pari Opportunità

Vicepresidente è stata eletta Maria Grazia Marinelli

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

395

Tania Bonnici Castelli è la nuova presidente della Commissione Pari Opportunità

TERAMO. Ieri pomeriggio, all’unanimità, le componenti della Commissione Pari Opportunità hanno eletto la nuova presidente: si tratta della giornalista teramana Tania Bonnici Castelli. Alla vicepresidenza Maria Grazia Marinelli, avvocato di Silvi, già assessore comunale alla pubblica istruzione e cultura.

Tania Bonnici Castelli ha illustrato un ampio e articolato programma (dalle iniziative contro la violenza di genere alla Rete di lavoro da costruire, dai corsi di formazione per le donne alla medicina di genere) sul quale ha raccolto i consensi della CPO. Subito dopo l’elezione ha così commentato: «Le donne, oggi, hanno dimostrato che insieme si è forti e che solo insieme si vince. Un doppio valore in un momento nel quale questo territorio vive un momento di grande difficoltà dopo la ferita del terremoto, e i conflitti sociali ed economici che ne conseguono, e dopo i numerosi fatti di violenza registrati negli ultimi tempi culminati nel tragico dell’omicidio di Ester Pasqualoni».

La Bonnici Castelli (attualmente responsabile della redazione giornalistica del gruppo Consorform e corrispondente per l’emittente TV6) punta a «ricostruire un rapporto con la cittadinanza, l’idea è quella di aprire un front – office a disposizione dei cittadini e delle cittadine. Credo ci sia bisogno di un’ampia sinergia con altre espressioni associative e penso agli ordini professionali: medici, avvocati e farmacisti. Così come ritengo che la Cpo debba lavorare in stretta collaborazione con tutta la rete istituzionale dell’antiviolenza. Infine, non lo dimentichiamo, dobbiamo stimolare l’istituzione delle Commissioni nei Comuni: oggi ce ne sono solo 4 su 47».

Mentre Tania Castelli è stata componente della Commissione uscente presieduta da Monica Brandiferri (oggi componente della CPO), per Maria Grazia Marinelli si tratta di un debutto ma, come ha sottolineato «nella mia vita professionale mi occupo spesso dei problemi di genere e del fenomeno della violenza contro le donne. Oggi il mio auspicio è che questa Commissione possa raggiungere tutti i territori della provincia e diventare punto di riferimento per tante».