L'ISPIRAZIONE

Elezioni comunali, logo e programma copiato per il candidato sindaco

Succede a Castiglione Messer Marino

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

842

Elezioni comunali, logo e programma copiato per il candidato sindaco

CASTIGLIONE MESSER MARINO. Programma elettorale copiato da un candidato della provincia di Avellino a cui però è andata male e logo identico ad uno presentato nella provincia di Mantova che non ha portato fortuna nemmeno qui…

 

Succede a Castiglione Messer Marino dove domenica prossima si torna al voto per il rinnovo del consiglio comunale.

Il candidato sindaco Felice Magnacca ha esagerato forse un po’ troppo con le “ispirazioni indotte”: il suo programma elettorale è diventato così la copia di un programma elettorale di un candidato della provincia di Avellino, Quadrelle, del 2013 e pure il logo della lista civica non è per niente originale.

Mentre il diretto interessato chiede di parlare di «cose più importanti» e sostiene che non ci siano diritti d’autore su un programma elettorale, la gaffe sembra però di quelle importanti anche perchè riguarda proprio quello che eventualmente dovrebbe fare il futuro sindaco.

Chissà se Magnacca sa però che il suo ispiratore avellinese, Salvatore Isola, già sindaco, nel 2013 non ce l’ha fatta a tornare a sedersi sulla sedie del primo cittadino sfoderando quel programma elettorale che adesso è stato presentato pari-pari in terra abruzzese. Andrà diversamente?  

Anche la lettera di presentazione del candidato sindaco, allegata al programma, non è per nulla originale. Solo piccole parti sono state prese da un altro programma del 2006 dell'ex sindaco.

E pure le citazioni scelte dal candidato di Avellino sono state ritenute così belle da meritarsi un copia e incolla  anche a Catiglion Messer Marino. Così la celebre frase di Kennedy “Cari concittadini, non chiedetevi cosa può fare per voi l’America, ma cosa possiamo fare insieme per il Paese” si trova sia di qua che di là.

Ma anche il resto del testo, giusto con qualche modifica di riferimento locale, è lo stesso.

Niente di così originale, si dirà, parlare di trasparenza, partecipazione, sociale, anziani, trasporti, ma è chiaro che le parole utilizzate sono le stesse. L’80% del testo è inequivocabilmente copiato e per chi si presenta come il «nuovo» non è certo il massimo sfoderare roba usata e non dare sfogo alla propria cultura e ascoltare il proprio cuore...  

 

IL LOGO

Anche il logo della lista di Magnacca non è originale e il candidate sindaco, non smentendo, dice comunque che non ci sono problemi dal momento che si tratta di un simbolo di una lista civica in occasione di elezioni amministrative.

Per l’immagine si è andati a pescare da un logo di una lista che si è candidata nel 2013 a San Martino dell’Argine, provincia di Mantova. L’immagine stilizzata di 13 omini che si tengono per mano con la scritta ‘insieme per il futuro’ è praticamente la stessa a parte qualche variazione cromatica.

Chissà se Magnacca sa però che anche questa volta ha puntato su un cavallo perdente dal momento che pure la lista con il logo identico al suo non ce l’ha fatta.

Magari lui riuscirà a dimostrare che talvolta la copia riscuote più successo dell’originale. Magari.

Per il futuro meglio dar sfogo al proprio ingegno (rigorosamente off line).

 

a.l.