Reggio Calabria rinnova patto di amicizia con Montesilvano

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1410

REGGIO CALABRIA. Un patto di amicizia, quello siglato tra il Comune di Reggio Calabria ed il Comune di Montesilvano nel 2009, che si rinnova e trova nuovo slancio.

 

I rappresentanti istituzionali della cittadina della provincia di Pescara, hanno incontrato ieri mattina il sindaco di Reggio Calabria Demetrio Arena, l'assessore Giuseppe Martorano e l'assessore Nociti per dare continuità ad un accordo stretto con il governatore Giuseppe Scopelliti, ai tempi in cui era sindaco. I consiglieri comunali di Montesilvano, Ermanno Falco ed Alfredo Cacciamo, quest'ultimo reggino doc, hanno trascorso due giorni in riva allo Stretto, partecipando ai festeggiamenti in onore della Madonna della Consolazione. «Sono rimasto molto colpito dalla bellezza della città - ha affermato Falco per la prima volta a Reggio - dalla sua natura, dalla bellezza dei paesaggi e sono contento di aver potuto assistere a questa celebrazione che ha palesato un sentimento religioso, di partecipazione civile ed un senso di appartenenza che raramente si riscontra in altri popoli». Cacciamo ha, invece, voluto ringraziare il sindaco Arena per la sua disponibilità e l'assessore Martorano per il suo fattivo interessamento e per aver rappresentato Reggio nel corso della manifestazione "Dal Tirreno all'Adriatico", svoltasi nel mese di agosto, che ha riunito idealmente le due città portando in Abruzzo le prelibatezze enogastronomiche nostrane e non solo. Il gruppo folk 'Gli Abatini' di Cataforio hanno esportato un pizzico della nostra tradizione nel corso di un'iniziativa apprezzatissima dai residenti di Montesilvano, tra i quali si contano molti calabresi. I due rappresentanti hanno chiacchierato amichevolmente con Martorano, con Nociti e col primo cittadino che è stato raggiunto telefonicamente dal sindaco di Montesilvano. Nel corso della telefonata di due sindaci si sono riproposti di incontrarsi. Lo scopo del patto di amicizia è quello di creare una rete di scambi culturali e turistici tra le due città, accorciando le distanze e dando vita ad una serie di iniziative imprenditoriali che possano divenire vere e proprie occasioni per commercianti e produttori.

 13/09/2011 8.46