PALLAVOLO

Amarissimo il pomeriggio della Sieco Service Ortona. Vince Viterbo

Brutta prestazione degli abruzzesi. Giovedì sfida all'Alessano

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

18

 Amarissimo il pomeriggio della Sieco Service Ortona. Vince Viterbo




VITERBO. Ultima giornata del Girone di Andata con la Sieco impegnata nell'ostico campo della Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania.
Gara purtroppo a senso unico con i viterbesi a colpire il cuore avversario e conquistare l'intera posta in palio.
Padroni di casa in campo con Pinelli in regia e De Souza opposto, schiacciatori Shavrak e Ottaviani, al centro Calonico/Sesto, libero Mazzon.
Ortona risponde con Pedron al palleggio e Buchegger opposto, Di Meo/Holt gli schiacciatori, i centrali Simoni/Miscione, Toscani libero.
Il match inizia con l'equilibrio a comandare, e con il video check ad essere subito protagonista. La chiamata della panchina ortonese dona il 2-2. Shavrak segna il primo break sul 6-3. I laziali continuano a martellare e la Sieco non riesce a reagire, continuando a sbagliare soprattutto al servizio. 9-6 al Pala Malè. Ottaviani punisce Di Meo e il 12-6 costringe coach Lanci a fermare il gioco. Sul 14-7 cambio per Ortona con Ferrini al posto di Di Meo. Niente di nuovo sul fronte occidentale perché Pinelli e compagni sanno benissimo dove colpire. Maury's avanti +7 ( 17-10).
Calonico non ha difficoltà a mettere giù sentenze, e sul nuovo parziale di 20-13 la panchina abruzzese chiama timeout. I padroni di casa regnano e il primo set si chiude 25-15.
Squadre in campo e locali già sul pezzo. 4-1 per i ragazzi di coach Montagnani.

Ortona reagisce finalmente, e con il turno insidioso al servizio di Di Meo è di nuovo parità (5-5).
Ma ben presto è l'ex Sesto a punire. 8-6 per i suoi. Praticamente i laziali ammazzano gli ospiti al servizio. Il 12-8 è frutto del turno di Ottaviani. Cambio con Ferrini al posto di Di Meo ma Ortona non c'è. (15-10) Si cerca di mischiare le carte in casa Impavida con capitan Lanci a rilevare Pedron. Shavrak attacca a velocità della luce e Tuscania è avanti 18-11. Nel fondamentale del muro non c'è paragone e Lanci ferma tutto. Sul 22-16 la Sieco Service continua a sbagliare e i viterbesi ne approfittano. Simoni in ace sul 23-18 cerca di svegliare i suoi, ma anche questo parziale si chiude 25-19.
Terzo set con la squadra ortonese irriconoscibile. 5-1 con una Sieco completamente inibita. Gli attaccanti della Maury's hanno vita facilissima e al Pala Malè è ancora +5 per i locali ( 8-3). Buchegger riesce a sfruttare bene le mani del muro avversario ma per gli impavidi ci sono ancora sei lunghezze da recuperare ( 12-6). Il 15-10 è ancora merito delle martellate dell'opposto austriaco. La panchina viterbese chiede il suo primo timeout tecnico, con l'ace di Buchegger e con il tabellone a segnare 16-13. Spiragli di carattere spingono Ortona a rimanere attaccata al risultato sul 18-16. E' Simoni a gridare la sua rabbia ma la Sieco è ancora indietro (20-17). Il muro tetto di Sesto su Buchegger ( 22-18) sembra spegnere le speranze ortonesi. Il set si chiude 25-20.
Dura sconfitta per la Sieco Service Impavida Ortona che dovrà subito pensare alla prossima gara che la vede impegnata, giovedì 8 dicembre alle ore 18.00, nella sfida casalinga con l'Aurispa Alessano.
Nunzio Lanci: “ Purtroppo soffriamo troppo e siamo deboli di testa. Andiamo in confusione ma dobbiamo assolutamente ricostruire qualcosa altrimenti diventa davvero difficile”.


MAURY'S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA – SIECO SERVICE IMPAVIDA ORTONA 3-0 (25-15/25-19/25-20)


MAURY'S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA: Buzzelli n.e., Calonico 6, Sesto 7, Vitangeli n.e., Ottaviani 15, Pinelli 5, Mazzon L, Bondini, De Souza 11, Shavrak 14, Dellepiaggi, Pieri L.
Allenatore: Paolo Montagnani
SIECO SERVICE IMPAVIDA ORTONA: Simoni 7, Ferrini 2, Ceccoli n.e, Miscione 3, Listratov n.e., Pedron, Holt 12, Toscani L, Provvisiero L, Di Meo 2, Lanci, Casaro, Buchegger 12.
Allenatore: Nunzio Lanci