Trasporti, petizione tratta Avezzano- Roma. Proto: «treni diretti e biglietto integrato»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

3436

AVEZZANO. Il Comitato Pendolari 5:30 ha lanciato una petizione per  migliorare il trasporto ferroviario e su gomma nella tratta Avezzano-Roma.

A renderlo noto è  la responsabile Lucia Proto che avanza richieste ben precise: dal biglietto integrato, un abbonamento che permetta di viaggiare in modo flessibile su tutti i tipi di mezzi di trasporto, ferroviario e su gomma con tariffe invariate, alla tratta ferroviaria diretta senza fermate intermedie.

Un traguardo che dimezzerebbe i tempi di percorrenza di treni ed autobus, oggi sempre più lenti e poco efficienti. «Tutti i pendolari, i viaggiatori, i lavoratori e studenti», dichiara Proto, «che usufruiscono dei mezzi ferroviari e stradali della tratta Avezzano-Roma, a causa della lentezza dei mezzi ferroviari che in questi ultimi anni sono stati trasformati da treni diretti e intercity in treni locali che effettuano tutte le fermate, sono costretti a utilizzare contemporaneamente sia il treno, sia il pullman; e quindi a munirsi di  un doppio abbonamento, quello di Trenitalia e quello dell’Arpa, con relativo pesante aggravio delle spese. Perciò chiediamo a Trenitalia, alla Società Arpa Spa e alle Regioni Abruzzo e Lazio di tener conto delle nostre richieste, considerati i validi motivi, ovvero i gravissimi disagi, che in questi ultimi mesi si sono andati ad aggravare, negli spostamenti da e verso Roma».

Da circa due mesi, a seguito dell’incendio della Stazione Tiburtina e del conseguente aggravio dei problemi di spostamento sulla linea Avezzano - Roma, il Comitato Pendolari 5:30 Avezzano sta raccogliendo le firme per richiedere alcune operazioni che porterebbero a velocizzare i tempi di percorrenza nelle fasce di maggiore frequentazione e a dare la possibilità ai viaggiatori di spostarsi con maggiore flessibilità. In particolare il Comitato  chiede che il treno delle 5:36 in partenza da Avezzano e arrivo alla stazione Tiburtina di Roma, si trasformi in direttissimo e faccia 2 fermate sole: Tagliacozzo e Carsoli e che impieghi al massimo 1 ora e 20 minuti, che il treno delle 18:27 in partenza dalla stazione Tiburtina ad Avezzano faccia sempre e solo 2 fermate: Tagliacozzo e Carsoli e che impieghi al massimo 1 ora e 20 minuti. Così come l’introduzione di un abbonamento settimanale sulla linea ferroviaria Avezzano-Roma e un abbonamento di tipo integrato, cioè valevole sia per i mezzi ferroviari, sia per i mezzi su gomma, con prezzi convenienti per i pendolari.

Già un anno fa, Lucia Proto aveva ottenuto qualche risultato attraverso una petizione e la raccolta delle firme; i pendolari e i viaggiatori, infatti, sono riusciti ad ottenere che i mezzi Arpa Spa effettuassero la fermata a Roma di Ponte Mammolo, uscendo su Via Palmiro Togliatti.

m.b. 18/10/2011 11.11