LA STATISTICA

Università: i migliori atenei dove studiare Economia

Dati Censis con elaborazione Skuola.net, Bologna, Padova e Pavia

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

497

Università: i migliori atenei dove studiare Economia

ROMA. La classifica targata Censis, ogni anno, assegna un punteggio per indicare quali sono i migliori corsi di laurea triennale (atenei statali) per l'area economico-statistica.

La ricerca analizza le università in base a due parametri fondamentali quando si parla di formazione universitaria: la progressione della carriera degli studenti e i rapporti internazionali.

Ecco, dunque, le facoltà di Economia e di Statistica con il punteggio più alto per l'edizione 2018/2019, come riporta Skuola.net, che vedono al top Bologna, Padova e Pavia. Università degli Studi di Bergamo: nella classifica del Censis i suoi 94 punti le valgono un posto tra le prime della classe.

Un rendimento abbastanza omogeneo quello dell'ateneo lombardo: 94 punti sia per la 'progressione di carriera' dei laureati, sia per i 'rapporti internazionali'.

Università degli Studi di Trieste: l'università di Trieste mantiene il punteggio dello scorso anno: 95 punti complessivi con 97 punti per i 'rapporti internazionali' e 93 punti per la 'progressione di carriera' e si attesta all'ottavo posto, in coabitazione con l'università degli studi di Torino. Università degli Studi di Torino: come anticipato, pure l'Università di Torino totalizza 95 punti.

La distribuzione del voto dato dal Censis, però, vede una netta prevalenza del parametro 'progressione di carriera' dei laureati (103 punti), mentre i 'rapporti internazionali' si fermano a 87 punti. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia: troviamo anche l'Università di Modena e Reggio Emilia, che si conferma un ottimo ateneo per studiare Economia e Statistica.

In totale 96 punti, con un vantaggio della "progressione di carriera" degli studenti (98 punti) rispetto ai "rapporti internazionali" dell'ateneo (valutati 94 punti). Università degli Studi di Venezia Ca' Foscari: risalendo la classifica ci imbattiamo in un nuovo pari merito tra l'Università Ca' Foscari di Venezia e la Statale di Milano. L'ateneo veneto conferma ribadisce il suo ranking di prim'ordine nelle materie economico-statistiche. Con i suoi 'rapporti internazionali' nettamente migliori della 'progressione di carriera' offerta agli studenti: i primi arrivano a 108 punti, la seconda si ferma a 99 punti. Media complessiva di 103.5 punti. Università degli Studi di Milano: stesso punteggio per l'Università 'Statale' di Milano.

 

A cambiare leggermente, rispetto alla Ca' Foscari di Venezia, è la distribuzione del voto, decisamente più omogenea. Il valore aggiunto dell'ateneo del capoluogo lombardo è la progressione di carriera degli studenti, per cui è stata accreditata di 104 punti. Ma anche i 'rapporti internazionali' non sono male (valutati 103 punti). Università degli Studi di Trento: Una costante della graduatoria degli atenei migliori per studiare nelle facoltà di Economia e Statistica è l'Università degli Studi di Trento, nella top ten del Censis anche gli scorsi anni.

Stavolta sono 105 i punti di media: 106 per la 'progressione di carriera', 104 per i 'rapporti internazionali'. Che le valgono il gradino più basso del podio. Università degli Studi di Pavia: vede crescere il valore delle sue facoltà economico-statistiche.

Sono 105 i suoi punti totali, frutto di un rendimento al di sopra dei 100 punti in entrambe le aree valutate dal Censis: 104 è il punteggio per la 'progressione di carriera', 106 quello dei 'rapporti internazionali'. Università degli Studi di Padova: con ben 108 punti complessivi l'Università di Padova ribadisce la competenza nelle scienze economico-statistiche.

Un risultato merito soprattutto dei suoi 'rapporti internazionali' che le sono valsi il massimo possibile, 110 punti; senza però sminuire il valore dato alla 'progressione di carriera' dei suoi studenti, valutata 106 punti. Università degli Studi di Bologna: a trionfare, nella graduatoria 2018/2019, è l'università 'Alma Mater' di Bologna: l'ateneo emiliano si trova al vertice delle strutture d'eccellenza in cui studiare Economia o Statistica. L' Alma Mater conquista infatti ben 108.5 punti di media, imbattibile per la 'progressione di carriera' (110 punti), leggermente più carente nei 'rapporti internazionali' (107 punti).