CROWDFUNDING

COSI' RINASCE UN QUOTIDIANO

Partita la raccolta fondi per dar vita al primo quotidiano finanziato dagli Abruzzesi

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1842

COSI' RINASCE UN QUOTIDIANO PER UNA NUOVA PRIMAVERA

ABRUZZO. Sono passati due mesi senza PrimaDaNoi.it ed in questo vuoto un nutrito gruppo di persone ha spinto affinchè potesse partire una raccolta fondi per far rivivere e rafforzare il quotidiano che conoscete.   

E allora eccoci qui pronti per l’impresa: abbiamo accettato la sfida e vogliamo che quel quotidiano libero e indipendente riviva grazie al sostegno degli abruzzesi che lo hanno letto, amato (e magari anche criticato) per 13 anni.

Nonostante tutto siamo convinti che sia ancora possibile fare giornalismo d’inchiesta e di approfondimento orientandosi esclusivamente con l’interesse pubblico e sostenere uno strumento fatto di informazioni che piacciano o no ma sempre utili ai cittadini.

Raccogliamo fondi per riportare in vita il quotidiano, strutturare una redazione e rafforzare l’organizzazione per sopportare meglio gli scossoni che hanno decretato la fine del progetto avviato nel 2005.

   

Un obiettivo possibile solo se si riuscirà a creare una vera rivoluzione sociale senza eguali nel campo dell’impegno civile e dell’informazione.

Da qui l’anglosassone “revolt” che può significare “rivoltare” ma anche “ribellarsi” culturalmente a modelli ritenuti non giusti e che, forse, si potrebbe tradurre meglio in abruzzese con l’assonante “revotica” .  

Sarà un modo per capire quanto gli abruzzesi hanno a cuore certi temi e quanto realmente vogliano tornare a leggere PrimaDaNoi.it.

Del resto non si conoscono iniziative simili andate a segno.  

Ma grazie alla rete di estimatori e volontari -che ha  voluto e organizzato questa raccolta- si cercherà di raggiungere l’obiettivo minimo totale di 150.000 euro necessari per un anno di attività.

La somma servirà principalmente per pagare gli stipendi (circa 1200 euro netti) di almeno 4-5 giornalisti i quali saranno il motore per  la produzione di notizie e porteranno alla luce fatti e documenti.

Con la restante cifra (circa 30mila euro) si pagheranno alcune voci di spesa per la gestione del quotidiano (hosting e assistenza tecnica sito, commercialista e avvocato, tasse e imposte varie, spese gestione raccolta fondi).

Abbiamo, dunque, stabilito in 100.000 euro il traguardo da raggiungere per le donazioni dei lettori e dei sostenitori.

 

La restante parte dovrebbe essere finanziata con l’acquisto di pubblicità annuale o semestrale da parte delle imprese (dunque anche gli imprenditori possono fare qualcosa subito).

Lavoreremo fin da subito per cercare di rendere sostenibile il progetto anche negli anni successivi.

 

Il 31 gennaio 2019, alla scadenza della raccolta, tireremo le somme e capiremo se il giornale potrà ripartire oppure no.

Se l'obiettivo sarà raggiunto la mia personale garanzia sarà quella di dar vita ad un giornale più ricco di notizie, inchieste e approfondimenti e creare un vero polo informativo basato sul Web, in grado di arrivare in ogni angolo d’Abruzzo.

Ci sforzeremo ancora (e speriamo di farlo meglio) di  controllare il potere con l’onestà intellettuale che ha caratterizzato i 13 anni di attività.

Obiettivi ambiziosi e difficili ma chiari e trasparenti che saranno la contropartita per chi ci sosterrà economicamente.


Una sfida non più ostica rispetto a quella di dar vita ad un quotidiano on line in un tempo in cui l’Abruzzo era profondamente diverso e mandarlo avanti per 13 anni senza un vero editore alle spalle.

Insomma, difficile ma non impossibile.

Una idea di quello che potrebbe essere dovreste pure averla: molto sarà come prima, molto altro meglio di prima.


Insieme possiamo.

Se vorrete.

 

Alessandro Biancardi





COME SOSTENERE PRIMADANOI.IT REVOLT

 

  • 25 euro - LETTORE

        Con questa cifra finanzia 1 articolo.

Per lui un servizio di  NewsAlert WhatsApp/ Telegram  



  • 50 euro - LETTORE FREQUENTE

        Con questa cifra finanzia 2 articoli.  

Anche per lui il nostro servizio di NewsAlert WhatsApp/ Telegram in tempo reale


  • 100 euro - AFFEZIONATO

        Con questa cifra finanzia una inchiesta impegnativa.

Per lui il nostro servizio di NewsAlert WhatsApp/Telegram e vedrà il suo nome nella pagina dei finanziatori   


  • 250 euro - SOSTENITORE*

Con questa cifra finanzia più o meno  una giornata di lavoro per 5 giornalisti.   

In cambio può usufruire del nostro servizio NewsAlert WhatsApp/ Telegram, della nostra CHAT NEWSROOM WhatsApp (un filo diretto con la redazione per segnalazioni, spunti utili, discussioni sui temi da trattare sul quotidiano), e vedrà il suo nome nella pagina dei finanziatori

*La quota -decurtata dalle spese di transazione- sarà restituita se l'obiettivo non sarà raggiunto.

  • 500 euro - CONTRIBUTOR*

Con questa somma finanzia una giornata di PrimaDaNoi.it (giornalisti, spese, tasse).

 In cambio può usufruire del nostro servizio NewsAlert WhatsApp/ Telegram, della CHAT NEWSROOM WhatsApp (un filo diretto con la redazione per segnalazioni, spunti utili, discussioni sui temi da trattare sul quotidiano), inoltre news ed eventi del contributor potranno essere  condivisi sulla nostra pagina Facebook. Sarà menzionato in uno spazio dedicato ai contributor.


*La quota -decurtata dalle spese di transazione- sarà restituita se l'obiettivo non sarà raggiunto.

     

     

    MANCATO RAGGIUNGIMENTO DELL’OBIETTIVO PRINCIPALE

    Nell’eventualità in cui la somma raccolta non potrà garantire in alcun modo la riapertura del giornale e la sostenibilità del progetto nemmeno per un anno, la cifra incassata con le donazioni da 25, 50 e 100 euro sarà impiegata per una serie di attività mirate a preservare e valorizzare l’archivio on line del giornale e l’attività giornalistica d’inchiesta.

    In prima istanza si cercherà di non far scomparire il sito PrimaDaNoi.it ed il suo archivio mantenendolo fruibile e consultabile per alcuni anni.

    Inoltre, compatibilmente con le somme residue, dopo aver pagato le spese di gestione della raccolta (non inferiori al 4%), si potrebbe realizzare una iniziativa editoriale (libri) per raccogliere e conservare su carta il meglio delle inchieste giornalistiche prodotte in 13 anni.  

    Nel caso di eccedenza dei fondi si potrebbe finanziare un libro d'inchiesta o approfondimento su vicende tra le più rilevanti accadute negli ultimi anni in Abruzzo.

    In questo caso l’attività giornalistica di PrimaDaNoi.it continuerebbe comunque anche se in una diversa forma.

    Tra le possibili attività che potrebbero essere finanziate (in caso di budget sufficiente) anche eventi incentrati sul giornalismo e l’informazione con ospiti illustri (con ingresso libero e preferenziale per i sottoscrittori).

     

      Per contribuire con Bonifico Bancario clicca qui