NUOVI ARRIVI

Penne. Brioni ha un nuovo amministratore: è Fabrizio Malverdi

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2099

Penne. Brioni ha un nuovo amministratore: è Fabrizio Malverdi


PENNE. Kering ha annunciato la nomina di Fabrizio Malverdi ad amministratore di Brioni, a partire dal 18 di aprile.


Malverdi ha ricoperto ruoli di responsabilità alla direzione di aziende del settore lusso quali Dior Homme, Givenchy e John Galliano. Dal 2016 è stato presidente e direttore generale di Agent Provocateur.

Malverdi ha iniziato la sua carriera in ambito pubblicitario. Nel 1996, Malverdi ha ricoperto il ruolo di direttore di Staff International, come responsabile delle licenze Vivienne Westwood e Martin Margiela, e delle loro filiali internazionali. Nel 2000, è entrato nel gruppo italiano Mariella Burani, all'interno del quale ha ricoperto con successo il ruolo di managing director di Calvin Klein Collection, ceo di Mila Schon Group e managing director di Antichi Pellettieri, partecipata da LCapital. Nel 2006 è entrato nel gruppo Lvmh come ceo di John Galliano. Nel 2008 è stato nominato presidente e ceo di Givenchy, e nel 2011 managing director di Dior Homme. Dal 2016 è stato ceo di Agent Provocateur. Malverdi ha conseguito la laurea in Management all'Università di Bologna.
Come ceo di Brioni, avrà il compito di accelerare lo sviluppo internazionale di una delle più grandi maison nel segmento dell'abbigliamento maschile di alta gamma, che vanta una lunga tradizione nella sartoria italiana.
Malverdi sostituirà Gianluca Flore che ha lasciato il gruppo a febbraio 2017.




Uno dei primi appuntamenti è stato l’incontro con amministrazione comunale e sindacati.

All'incontro hanno partecipato i rappresentanti di Cgil (Domenico Ronca), Cisl (Leonardo D'Addazio) e Uil (Terenzio Chiavaroli), i delegati Rsu dell'azienda, il sindaco Mario Semproni, il vice sindaco Vincenzo Ferrante e l'assessore alle attivita' produttive Gilberto Petrucci.

«Abbiamo raccolto lo stato d'animo dei lavoratori rispetto alle nuove strategie aziendali messe in campo negli ultimi mesi - ha detto l'assessore all'attivita' produttive Gilberto Petrucci -. Come e' comprensibile, si respira preoccupazione dopo l'uscita del sesto amministratore delegato, ma c'e' voglia di riscatto, rispetto alle potenzialita' che il marchio Brioni puo' ancora esprimere nel mercato del lusso».

L'assessore Petrucci chiedera' un incontro al nuovo amministratore delegato dopo il suo insediamento che avverra', come annunciato dal gruppo Kering, il prossimo 18 aprile, e convochera' un tavolo operativo con i sindaci dell'area vestina.

«La nomina di Malverdi - aggiunge Petrucci - potrebbe rappresentare un segnale positivo, visto la sua precedente attivita' svolta per brand del lusso. Durante l'incontro con i sindacati - ha concluso l'assessore - abbiamo presentato anche le misure (esenzione pagamento dei tributi) approvate a favore dei lavoratori dipendenti che hanno una soglia inferiore a 13 mila euro e tra questi ci sono diversi lavoratori di Brioni».