RIFIUTI

Sant’Omero, al via lavori per chiusura ex discarica comunale

Gara da 816 mila euro

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

28

Sant’Omero, al via lavori per chiusura ex discarica comunale

 

 

SANT’OMERO. Sono stati consegnati nei giorni scorsi i lavori per la chiusura definitiva della discarica in località Ficcadenti a Sant’Omero.

 La gara aperta per un importo complessivo di 816.000 euro finanziato dalla Regione Abruzzo, è stata aggiudicata alla ditta CO.VE.CA. s.r.l. di Gela con un ribasso del 28,603%.

I lavori, da cronoprogramma, dovrebbero concludersi entro il mese di Gennaio 2019.

Un risultato importante che metterà la parola fine ad un grave problema, di natura ambientale, che da anni affliggeva la Comunità di Sant’Omero e tutto il territorio limitrofo.

Il Sindaco Andrea Luzii, nominato commissario ad Acta al posto dell’Unione dei Comuni Val Vibrata, proprietaria dal 2005 della discarica, ha commentato:

«La consegna dei lavori per il tombamento della discarica in località Ficcadenti rappresenta un momento significativo per la nostra Sant’Omero perché continua un percorso di risanamento ambientale e perché inverte la tendenza a farci del male martirizzando il nostro territorio. La vicenda della discarica Ficcadenti ha una storia lunga di disinvoltura ambientale, di roboanti proclami senza soluzioni e di promesse mancate. Oggi, finalmente, l’impegno dell’Amministrazione Comunale di Sant’Omero ha permesso di raggiungere l’obiettivo di risanamento grazie alla Regione Abruzzo, nelle persone dell’ex Presidente D’Alfonso e dell’Assessore Dino Pepe che sono riusciti a reperire le risorse per finanziare l’opera».

Il progetto, di valenza e scelta regionale, ha quale progettista l’ingegner Taraschi che ha provveduto ad ottenere tutte le autorizzazioni necessarie: «siamo convinti, riuscirà, nel rispetto dei tempi e con la nostra collaborazione, a portare a termine, nei tempi e nei modi concordati, l’opera affinché possa essere scritta la parola fine su una vicenda che riguarda l’intera Val Vibrata».

Sul punto ha aggiunto il Consigliere, con delega all’ambiente, Piero Rastelli: «fin dal nostro insediamento abbiamo lavorato per raggiungere l’obiettivo di rendere più vivibile il nostro territorio. Oggi, questa opera, insieme alle altre iniziative, ci permette di restituire ai nostri figli un ambiente sicuramente migliore di come l’abbiamo ereditato».