INDUSTRIE

Ortona. A Walter Tosto 13mila metri di banchina portuale

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1281

Ortona. A Walter Tosto 13mila metri di banchina portuale

Walter Tosto ad Ortona

ORTONA. La Walter Tosto S.p.A, attraverso una procedura di appalto indetta dall’Autorità di Sistema Portuale di Ancona, è risultata aggiudicataria della concessione pluriennale di un’area demaniale di circa 13.000 metri quadrati nell’ambito del Porto di Ortona tra Via Cervana e la banchina di riva.

La proposta di investimento di circa 10 milioni di euro, con la quale la società si è aggiudicata la concessione, prevede la realizzazione di un capannone per la trasformazione di semilavorati in acciaio a ridosso della banchina di riva, proprio di fronte all’attuale capannone della stessa società.

Il progetto che dovrà essere realizzato secondo un tempo massimo di tre anni dal rilascio della concessione, comporterà un aumento occupazionale in Ortona di oltre 20 unità lavorative.

«Durante la mia breve esperienza nel Comitato di Gestione dell’ADSP di Ancona», ha dichiarato Tommaso Coletti, «tra gli altri problemi, ho posto quello del giusto utilizzo delle aree produttive all’interno dello scalo ortonese. Così il Comitato di Gestione, ha continuato Coletti, ha subito predisposto ed approvato un regolamento per l’espletamento della procedura comparativa di cui all’art. 37 del Codice della Navigazione e, per l’area in questione, allo scadere della concessione in essere, è stata avviata la procedura che si è conclusa con l’aggiudicazione ad una impresa che creerà nuova occupazione».

«La procedura sarà ripetuta, ha concluso il senatore ortonese, ad ogni scadenza di concessione, allo scopo di dare l’opportunità agli imprenditori interessati, di proporre investimenti sulle aree portuali con maggiori ricadute occupazionali in favore della città».