MISTERI

Centro immigrati Atessa, chi vive realmente nell’ex Mulino?

I dubbi di Fioriti: «non ci sono solo richiedenti asilo»

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

240

Centro immigrati Atessa, chi vive realmente nell’ex Mulino?

 
ATESSA. E’ passato un po’ di tempo dall’arrivo del primo “contingente” di richiedenti asilo ad Atessa. Alcuni si sono visti accogliere l’istanza, non pochi sono stati allontanati perché non avevano i requisiti richiesti ed altri sono arrivati presso l’ex ristorante Il Mulino.
 
Nel 2016 la struttura ricettiva è stata riconvertita in centro immigrati e nel corso degli anni non sono mai mancate polemiche. Atessa, infatti, conta complessivamente 10.075 abitanti ma ha territorio molto vasto (11.003 ettari) con numerose contrade. Nel centro, di soli 3.500 abitanti, è situato il centro di accoglienza che nei periodi più intensi ha ospitato quasi 60 immigrati.
Il consigliere Carmine Fioriti (Progetto Atessa) aveva pure scritto al prefetto per contestare il numero elevato ed oggi proprio Fioriti torna all’attacco perchè vuole capire che cosa sta succedendo.

Da qui una interrogazione ufficiale girata al sindaco Giulio Borrelli  che a questo punto sarà chiamato a dare spiegazioni.
Tra gli ospiti - da quello che avrebbe scoperto Fioriti grazie ad informazioni confidenziali - non vi sarebbero soltanto i richiedenti asilo.
«Pare  che la cooperativa che ha in gestione il centro sia diversa da quella
originaria, con la quale abbiamo avuto modo di scambiare anche informazioni», prosegue Fioriti.
A questo punto il consigliere comunale chiede a Borrelli di riferire l’esatto numero degli ospiti della struttura in questione, se la cooperativa che gestisce il centro sia sempre la stessa o è cambiata,  nel caso fosse cambiata, se tale procedura sia regolare o meno e quali sono i requisiti della nuova. E poi ancora si vuole sapere se, oltre i richiedenti asilo/protezione, vi siano altri gruppi ospiti del centro.