SANITA'

Radiologia Asl L’Aquila: previsti 10 medici ma «ce ne sono solo 3»

La denuncia della Uil: «servizio assicurato in barba alla legge sul giusto riposo»

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

156

Radiologia Asl L’Aquila: previsti 10 medici ma «ce ne sono solo 3»




SULMONA. La Uil medici, con il segretario provinciale dell’area peligno-sangrina Marcello Ferretti e il Responsabile della Uil MediciMauro Gabrielli, ha provveduto ad interessare la direzione generale Asl1 Avezzano Sulmona L’Aquila riguardo le condizioni di criticità cui sono costretti a lavorare i dirigenti medici della radiologia a causa della grave carenza di organico.
La dotazione organica prevista è di 10 medici: attualmente prestano servizio soltanto 5 ed uno con orario ridotto.
La situazione è aggravata dal fatto che il personale di radiologia, essendo esposto in maniera continua a radiazioni ionizzanti, deve astenersi per un periodo di 15 giorni ( rischio radiologico) oltre il normale periodo di ferie sancito dal contratto. Pertanto considerando le ferie estive attualmente restano operativi soltanto 3 medici.
«Come si può facilmente evincere il servizio è assicurato in barba alla legge 161 sul giusto riposo con ripercussioni sulla salute degli operatori e la qualità dell’assistenza», denuncia il sindacato.

Dalla direzione Aziendale ASL si fa sapere che presto saranno chiamati diversi Radiologi dalla graduatoria dell’avviso pubblico pubblicata nei giorni scorsi. Per lo scorrimento della graduatoria del concorso per medici Radiologi a tempo indeterminato si attende il nulla osta della Regione.
La Uil ha già provveduto a comunicare che vigilerà sul ripristino in tempi brevi della dotazione organica necessaria a garantire alti livelli di assistenza per i cittadini e la sicurezza per la salute degli operatori in tempi brevi.
La Uil sta promuovendo insieme al coordinamento medici alla realizzazione di un documento tecnico per fornire un indirizzo sui contenuti e sulla piena attivazione dell’atto aziendale appena pubblicato.