IL RICORSO

Stoccaggio Gas, Tar accoglie ricorso del Comune di San Benedetto

A maggio 2019 l’udienza nel merito

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

145

Gas. Per nuovi gasdotti e stoccaggi il principale problema è...la scarsità nella domanda di gas

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Sullo stoccaggio del gas il TAR ha accolto il ricorso per l’annullamento della nota con cui la Commissione Tecnica di verifica dell’Impatto Ambientale del Ministero dell’Ambiente ha confermato le valutazioni positive sul progetto della Gas plus storage srl presentato dal comune.

 

 

Dopo i gravi eventi sismici che hanno colpito il territorio si pone un dubbio legittimo sul pericolo sismico, punto di forza del ricorso.  

 L’ente aveva chiesto al Ministero dell’Ambiente di riesaminare la compatibilità ambientale del progetto di stoccaggio gas in zona Agraria rilasciata nel 2014 alla luce dei sopravvenuti ulteriori rischi che comportano le operazioni di immissione del gas nel sottosuolo in un territorio interessato da forti eventi sismici come quelli verificatisi a partire dall’agosto 2016.

Nel gennaio scorso il Ministero aveva risposto che «non ravvisava gli estremi per tornare sulla decisione» e contro tale nota l’ente si è rivolto alla giustizia amministrativa.

 

IL TAR: «DUBBI LECITI»  

Il Tar ha dunque riconosciuto la fondatezza dei dubbi sollevati  ritenendo meritevoli di approfondimento «le esigenze cautelari del ricorrente attraverso una sollecita fissazione della relativa udienza di merito» e, fatto piuttosto inconsueto, ha straordinariamente fissato l’approfondimento e la decisione all’udienza del 22 maggio 2019

 

A questo punto il Comitato Salute e Ambiente nel Piceno sta valutando con l’ausilio dell’avvocato Fabiana Pechini, l’opportunità di agganciarsi con una memoria ad adiuvandum: «in tal caso ci metteremo a disposizione dei comuni del territorio che volessero compiere la stessa azione, ribadendo l’unione del territorio contro questo assurdo progetto, così come già facemmo in passato. Le sinergie messe in campo in questa nuova opportunità, che l'amministrazione ha saputo cogliere, ci fanno ben sperare sulle nuove azioni di contrasto che stiamo organizzando, attraverso delle nuove richieste ai ministeri: Sviluppo Economico e dell’Ambiente».

 

IL PROGETTO

a Gas Plus Storage s.r.l. ha presentato un progetto per la realizzazione di un deposito di gas metano in un'ampia porzione di sottosuolo del territorio tra Marche e Abruzzo da cui per anni è stato estratto gas naturalmente formatosi. Il progetto è denominato "San Benedetto Stoccaggio".

Questo impianto ( la stazione di pompaggio e trattamento del gas) verrebbe realizzato in zona Agraria di San Benedetto e servirebbe a immettere a pressione gas (circa 500 milioni di metri cubi) in una specie di “serbatoio naturale” che si trova nel sottosuolo di San Benedetto e dell’area limitrofa.