NELLA NOTTE

Ladruncoli (minorenni) di biciclette fermati a Pescara

Tre denunciati, due non imputabili, al vaglio posizione altri due

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

261

Ladruncoli (minorenni) di biciclette fermati a Pescara

PESCARA. Minorenni specializzati nel furto di biciclette sono stati bloccati a Pescara dai carabinieri che hanno denunciato tre 15enni stranieri per tentato furto aggravato in concorso.

 

Sono stati poi subito riaffidati alle famiglie due 14enni italiani, non imputabili, mentre sono in corso accertamenti sulla posizione di altri due 15enni italiani.

Tutto è iniziato intorno alle 4 della trascorsa notte quando, nel corso di un servizio di pattugliamento messo in atto dai carabinieri di Pescara, una

gazzella in via Gabriele D’Annunzio ha sorpreso un ragazzo che, con una tronchese in mano, si stava apprestando a recidere il cavo di sicurezza di una bici parcheggiata sul marciapiede ed assicurata ad un palo dell’illuminazione pubblica. Alla vista dei militari altri due ragazzi, che erano poco distanti e che fungevano da “palo” al giovane ladro, hanno iniziato ad urlare mettendo in allarme il complice.

I militari sono scesi per fermare il terzetto che è comunque riuscito a dileguarsi per le vie limitrofe a bordo di biciclette. Dopo un breve inseguimento a piedi, i carabinieri hanno diramato le ricerche dei fuggiaschi e dopo un pò sono stati intercettati all’altezza dell’ex Aurum insieme ad altri 4 minorenni, anch’essi a bordo di biciclette.

Alla vista della pattuglia il gruppetto ha provato nuovamente a fuggire cercando di sparpagliarsi per confondere i militari che stavolta, però, sono riusciti, dopo un breve inseguimento a piedi, a bloccarli tutti ed a condurli in caserma.

Effettuati gli accertamenti del caso, si è appurato che tutte e sette le biciclette su cui viaggiavano i ragazzi sarebbero provento di furto.

Solo uno di loro ha ammesso di aver rubato una bici tra Francavilla e

Pescara ma non ha precisato né dove né quando, omettendo di fornire dettagli

rilevanti per le indagini.