L'INIZIATIVA

Pescara Notte Bianca: ecco gli autobus gratis per andare e tornare

Conviene anche perchè solo i bus potranno transitare in centro

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1265

Pescara Notte Bianca: ecco gli autobus gratis per andare e tornare

PESCARA. Bus gratis per la Notte Bianca dell’Adriatico. Scelta ecologica di TUA che mette a disposizione navette a metano. Tra novità di percorso e un servizio capillare ed in totale sicurezza per i tanti partecipanti attesi all’evento.

 L’azienda unica di trasporti della Regione Abruzzo, in collaborazione con il Comune di Pescara che ha promosso l’evento, ha predisposto il servizio di mobilità, completamente gratuito, per la notte del 14 luglio 2018.

Per il servizio della Notte Bianca dell’Adriatico, TUA ha messo a disposizione i mezzi da 12 metri della propria flotta alimentati a metano, favorendo una scelta totalmente ecologica.

 

Obiettivo dell’iniziativa: offrire un servizio rapido e ad alta frequenza per raggiungere il cuore di Pescara, considerato l’elevato numero di partecipanti attesi all’evento.

 

Sono state istituite due principali direttrici di servizio: uno da nord di Pescara, con corse ogni 10 minuti e uno da sud del comune adriatico, con corse ogni 15 minuti. Il servizio gratuito prenderà avvio alle ore 17:00 di sabato 14 luglio 2018 e terminerà alle ore 04:00 di domenica 15 luglio 2018.

Il servizio di TUA Spa risulterà ancora più efficace per portare i tanti visitatori nel cuore dell’iniziativa notturna poiché solo i bus potranno accedere su corso Vittorio Emanuele II, viale Regina Margherita, viale J.F. Kennedy e via Ruggero Settimo.

 

Novità significative anche per le tempistiche degli spostamenti che, grazie all’intesa con il comune di Pescara, diminuiscono in modo considerevole. Infatti, la navetta nord, quando effettuerà il percorso di  ritorno dalle Naiadi verso Pescara Centro, transiterà su Via Castellamare Adriatico (strada parco). Questa strategia di transito permetterà di abbattere i tempi di spostamento per i viaggiatori e mantenere tempi di percorrenza che garantiscano il passaggio alle fermate in orario senza dover fare i conti con il congestionamento del traffico, impiegando, di fatto, dalle Naiadi a Via Cadorna circa 3 minuti di percorrenza e una frequenza delle corse ogni 10 minuti.

 

TUA Spa, inoltre, garantirà anche un servizio di sicurezza bordo dei bus per i partecipanti all’evento predisponendo un team di vigilantes che seguiranno le varie navette per tutta la durata dell’iniziativa.

 

Di seguito si riportano le indicazioni utili relative alle due navette di TUA Spa per sabato 14 luglio 2018:

Servizio navetta nord dalle ore 17:00 alle ore 04:00 con partenze ogni 10 minuti: 

Piazza Italia (Comune di Pescara) – C.so V. Emanuele II – Via S. Pellico – Via L. Muzii – Via R. Margherita – Viale J.F. Kennedy – Via Ruggero Settimo – Via Nazionale Adriatica Nord – Via Pazienza – Via Castellamare Adriatico – Via L. Cadorna – Viale J.F. Kennedy – Via R. Margherita – Via L. Muzii – Viale G. Bovio – C.so V. Emanuele II – Piazza Italia (Comune di Pescara).

Servizio navetta sud dalle ore 17:00 alle ore 04:00 con partenze ogni 15 minuti:

ANDATA:

Piazza Italia (Comune di Pescara) – Ponte Risorgimento – Via G. Marconi – Via Pepe – Via D’Avalos (direzione ex Aurum) – Via della Pineta – Via Plauto – Via della Bonifica – Via Antonelli – Via Celommi – Viale Primo Vere – Viale Alcione – Via Pola – Via Nazionale Adriatica Nord ss.16 – Chiesa Angeli Custodi. 

RITORNO:

Chiesa Angeli Custodi – Via Nazionale Adriatica Nord ss.16 – Via della Rinascita – Viale Alcione – Viale Primo Vere – Via Celommi – Via Antonelli – Via della Bonifica – Via Plauto – Via della Pineta – Via D’Avalos – Via Pepe – Viale G. Marconi – Ponte Risorgimento – Piazza Italia (Comune di Pescara). 

Le fermate provvisorie in aggiunta a quelle già installate sul percorso per quanto riguarda il servizio navetta nord, sono:

  1. Via Castellamare Adriatico altezza “ Le Naiadi”.
  2. Via Castellamare Adriatico altezza “ Via Palma”.
  3. Via Castellamare Adriatico altezza “ Via Ruggero Settimo”.
  1. Via Castellamare Adriatico altezza “ Via L. Cadorna”.

    Le fermate provvisorie da effettuare in aggiunta a quelle già installate sul percorso per quanto riguarda il servizio navetta  sud, sono:
  1. N°2 Via Pepe altezza “Antistadio” senza entrare nel parcheggio.
  2. N°2 Via D’Avalos altezza “ex Aurum (Via Palizzi)”.

PER CHI ANDRA' IN AUTO

i parcheggi saranno tutti gratuiti dalle ore 17.  È ipotizzabile l’uso della strada parco nel tratto compreso tra via Pazienza a via Cavour fin dal mattino, per lasciare libero il transito al bus navetta nord, nel percorso che va da via Pazienza a via Cadorna.

           A Nord: parcheggio delle Naiadi (350 posti auto), Strada Parco, tratto via Cavour - via Muzii (450 posti con accesso da via Milite Ignoto, viale Bovio, via Pellico e via Cavour solo verso sud) area di risulta (2.245 posti accessibili da via Michelangelo da nord e da via Bassani Pavone dalla zona Colli e ovest), lungofiume nord (450 posti).


           A sud: area golenale e lungofiume (450 posti auto), parcheggio di via Pepe, Tribunale e antistadio (900 posti) e adiacente area di via Barbella e via Figlia di Iorio, raggiungibili con il percorso guidato che rende di nuovo transitabile il tratto di lungomare Colombo che porta fino a via Figlia di Iorio direzione nord/sud, per consentire il deflusso delle auto. Si accederà a questo parcheggio solo da via Barbella per la contemporanea chiusura del lungomare.
 

Limitazioni di sosta, accesso e transito. Saranno 41 le strade chiuse, di cui 33 a nord

           L’intera Riviera sarà interdetta alla sosta con rimozione dalle ore 16 di sabato; dalle ore 17 sarà vietato anche il transito dal confine di Montesilvano fino a via Braga.
           

Divieto di transito anche sugli ultimi tratti di tutte le strade che sboccano sulla riviera, eccezion fatta per i percorsi guidati che portano ai parcheggi citati in precedenza.
Sarà chiusa dalle 17 anche la rampa dell’asse attrezzato di Piazza Italia, per non intralciare lo scambio delle navette e per evitare sovraccarico di auto su Corso Vittorio Emanuele, che è aperta al transito solo fino a via Chieti, questo per consentire il deflusso delle auto provenienti da via Marconi. 

Tutte le altre saranno invece percorribili per uscire sulla città.