SALUTE

Farmaci per ipertensione con cancerogeno ritirati: aggiornato elenco lotti

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

7635

FARMACI MEDICINE

 

ABRUZZO. Dopo quattro giorni dalla diffusione della prima notizia regna ancora il caos e sulla comunicazione istituzionale Aifa e ministero latitano.

Il ritiro dal commercio di centinaia di lotti contenente un principio attivo prodotto in Cina con un cancerogeno è scattato il 5 luglio scorso.

Molte farmacie, però, ancora oggi non forniscono altre informazioni ed i medici sono allo scuro su eventuali reazioni ad una assunzione prolungata dei farmaci poi ritirati.

Il perchè è chiaro: è mancata del tutto una informazione istituzionale adeguata per informare i medici di base che in molti casi sono stati edotti dai pazienti dopo essere inciampati per caso su articoli on line.

Decine di migliaia se non di più le scatole di medicinali da ritirare in tutta Europa ma la beffa più grande è che molti lotti segnalati sono già stati assunti da tempo da parte di migliaia di pazienti.

Vi è da aggiungere che l’Agenzia del farmaco interpellata da PrimaDaNoi.it già tre giorni fa per avere delucidazioni in merito ha ritenuto di non rispondere alle richieste di informazioni e specifiche sul caso.

Per cui non si sa con esattezza quante scatole di medicinali sono coinvolte dal ritiro, una stima dei pazienti coinvolti, le conseguenze dell’assunzione del principio cancerogeno.

Inoltre si scopre del tutto casualmente oggi che l’elenco dei lotti è stato aggiornato ma anche per questo non c’è stata una adeguata comunicazione.

  Intanto l'Agenzia europea dei medicinali (EMA) sta revisionando i farmaci contenenti il principio attivo valsartan fornito da Zhejiang Huahai Pharmaceuticals, un’azienda di Linhai, Cina.

La revisione è stata avviata dopo che l’Azienda ha rilevato un'impurezza, N-nitrosodimetilammina (NDMA), nel principio attivo valsartan che l'azienda fornisce ai produttori di alcuni medicinali a base di valsartan disponibili nell'Unione Europea (EU).

L'NDMA è classificata come probabile cancerogeno per l'uomo (una sostanza che potrebbe causare il cancro) in base ai risultati di test di laboratorio.

La presenza di NDMA è imprevista e si ritiene che sia correlata alle modifiche nella modalità in cui la sostanza attiva è stata prodotta.

Mentre la revisione è in corso, le autorità nazionali di tutta l'UE stanno ritirando tutti i medicinali contenenti valsartan fornito da Zhejiang Huahai.

 

I medicinali a base di valsartan sono usati per trattare i pazienti con ipertensione, al fine di ridurne le complicazioni come infarto e ictus.

È anche utilizzato in pazienti che hanno avuto insufficienza cardiaca o un recente infarto.

 

La revisione di EMA esaminerà i livelli di NDMA in questi medicinali a base di valsartan, il suo possibile impatto sui pazienti che li hanno assunti e quali misure possono essere adottate per ridurre o eliminare l'impurezza dai futuri lotti prodotti dall'azienda.

Per precauzione, la revisione valuterà anche se altri medicinali a base di valsartan potrebbero essere interessati.

La revisione sarà condotta dal Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell'EMA.

 

QUI L'ELENCO AGGIORNATO DI TUTTI I LOTTI