MANI SULLA CITTA'

Pescara. Parcheggi area di risulta da 9 euro al giorno: Alessandrini non  ricorda cosa ha votato

M5S: «sta mentendo o non legge quel che vota?»  

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

3123

Pescara. Parcheggi area di risulta da 9 euro al giorno: Alessandrini non  ricorda cosa ha votato

 

 

PESCARA. “Disfunzione funzionale mnemonica” per il sindaco Marco Alessandrini secondo cui la tariffa di 9 euro per la sosta di 24 ore nei silos da realizzare nell’area di risulta (fascia oraria notturna), sarebbe una fake news dell’opposizione.

 

Ma il primo cittadino non dice o non ricorda che quella cifra è inserita nel piano tariffario approvato a febbraio scorso (anche, ovviamente, dalla sua maggioranza).

 

Ed infatti è proprio quella la cifra per chi vorrà sostare nel cuore della città, rinnovato, che dovrà anche essere bonificato per un costo di 3 milioni di euro. Sono infatti presenti nel terreno sostanze inquinanti delle vecchie locomotive.

La prima area contaminata è quella dell'ex deposito delle locomotive che ha determinato una contaminazione da idrocarburi e percloroetilene, accertata già nel 2005 sino ad una profondità di circa tre metri.

La seconda area è quella dell'ex tracciato ferroviario. La sorgente, è stato annotato nella relazione tecnica, ha determinato il rilascio di solventi clorurati e metalli specifici.

 

Una volta bonificata, in quell’area sono previsti un parco centrale, verde attrezzato, i parcheggi in silos e interramento della strada con consequenziale veduta, uscendo dalla stazione, di Corso Umberto e del mare.

Tutto quello che c’è dentro, per dirlo con le parole del vice sindaco Antonio Blasioli, «viene affidato dalle società che parteciperanno con architetti di fama nazionale e internazionale».

È un progetto da circa 50 milioni, di cui 12 pubblici, il resto si paga con le tariffe di gestione parcheggi.

 

«ALESSANDRINI MENTE O VOTA SENZA LEGGERE?»  

Intanto dopo la dichiarazione di Alessandrini è stata rilasciata al TGR Abruzzo sulla sosta a 9 euro ‘inventata’ dall’opposizione,  il Movimento 5 Stelle «vuol capire se il sindaco sta mentendo ai cittadini o se non legge neanche quello che vota».

 

Alessandrini nell’intervista al telegiornale regionale dichiara che la tariffa di 9 euro prevista per parcheggiare 24 ore nei silos in progetto per l'Area di Risulta sarebbe una "fantasia messa in giro" probabilmente dall'opposizione.

 

«Peccato che il sindaco e la sua Giunta abbiano votato a favore di quel progetto preliminare approvando anche il relativo piano tariffario, allegato alla delibera, in cui sono scritte nero su bianco tutte le tariffe previste per l’area di risulta e per tutta l’area centrale di Pescara e, se il Sindaco non lo sapesse glielo diciamo noi».

Il Movimento 5 Stelle sottolinea che si opporrà in Consiglio Comunale per fermare quanto proposto da Alessandrini e compagni, «che hanno solo intenzione di regalare la nostra città ad un privato. Le tariffe dei parcheggi, che oggi vanno alle casse comunali, se il progetto dovesse mai passare, andranno invece per i prossimi 20 anni nelle tasche di un privato. Lo stesso privato a cui sarà permesso anche costruire residenze private e nuove attività commerciali in cambio del 50% di verde indicato oggi nel PRG».

 

 

I TANTI "MA" DI BLASIOLI

Su Facebook, l’assessore Antonio Blasioli, rispondendo ad un post del giornalista del Messaggero, Paolo Vercesi, prova a spiegare le dichiarazioni di Alessandrini (che il suo vice dice comunque di non aver sentito): «se il sindaco dice questo in una intervista, (n.b. non l'ho sentito) lo fa perchè è a conoscenza di tutta una serie di variabili che è difficile spiegare a volte in una intervista di tre minuti.  Se nella proposta di delibera viene apportato un emendamento che nel prendere atto del capitolato di gara attribuisce maggiore peso ai criteri delle offerte che abbassano il costo orario dei parcheggi, è evidente che nessuna offerta, semmai dovessero arrivare, proporrà questo piano tariffario. Idem per esempio se chi fa le offerte o ancor prima il Consiglio Comunale dovesse prevedere delle scontistiche o se decidessimo di parametrare chi decide di stare una giornata intera nel centro cittadino e siccome è abitudinario potrà fare abbonamenti a prezzi più vantaggiosi. Ecco io credo che la "fantasia"sta in questo, in una visione un pò parziale di tutto il progetto».

 

 

I DATI

 Per il momento, però, le tariffe sono state cristallizzate nella delibera approvata a febbraio scorso. Tutto i resto sembrano depistaggi confusionari che tolgono credibilità ad una operazione già fortemente dubbia e avversata.

E proprio in quel documento si spiega che il nuovo progetto del parco centrale prevede parcheggi in edifici multipiano ed interrati: uno al nord e uno al sud del parco di 900 e l'altro 700 posti auto.  Ce ne sarà anche uno interrato centrale, in corrispondenza di Corso Umberto, in cui sono previsti ulteriori 400 posti auto.

Le tariffe sono distinte in due fasce, una diurna dalle 7:00 alle 21:00 e una notturna dalla 21:00 alle 7:00 del giorno successivo.  

Nella fascia oraria diurna si prevede:  1,50 euro per la prima ora non frazionabile, 1euro per la seconda e la terza ora frazionabile alla mezz'ora, 0,70 euro per le ore successive alla terza fino alla quattordicesima, frazionabile alla mezz'ora, 8euro in caso di sosta per l'intera giornata.

 

Nella fascia notturna, invece, le tariffe sono pari a:  0,50 l'ora, non frazionabile, 4euro in caso di sosta per tutta la notte, 9 euro in caso di sosta continua per 24 ore.

 Solo nel parcheggio centrale interrato vicino alla stazione ferroviaria e al termine bus extraurbani è prevista la possibilità di sostare gratuitamente per i primi 15 minuti.

 

GLI ABBONAMENTI

Per  le strutture multipiano sono previsti abbonamenti su base settimanale, mensile e annuale. Settimanalmente è previsto un costo di 45euro per l'intera giornata e la notte,  50euro per l'abbonamento mensile ma solo per mezza giornata, 80 euro abbonamento mensile per l'intera giornata, 120euro abbonamento mensile per l'intera giornata e la notte.

Poi ancora: 500 euro abbonamento annuale per mezza giornata, 800euro abbonamento annuale per l'intera giornata, 1.200euro abbonamento annuale per il giorno e per la notte.

E’ prevista anche la possibilità di un abbonamento in forma esclusiva e riservata, ovvero 220 euro al mese per l'intera giornata e la notte.

 

IL CENTRO COMMERCIALE NATURALE

Nella strada a ridosso del nuovo parco centrale, il cosiddetto centro commerciale naturale, a est, è previsto un regime della sosta a raso che prevede diverse tipologie: sosta con disco orario, sosta riservata ai residenti, sosta a tariffazione.

 

Ci sono poi gli 830 posti auto nel quadrilatero centrale compreso tra via Foscolo, via Venezia, via Chieti;  via De Gasperi, via Teramo, via Toscana, Corso Vittorio Emanuele; via Michelangelo e via Muzii ; viale della Riviera e lungomare Matteotti:  in questo caso i costi previsti sono distinti in due diverse fasce orarie, una diurna e l'altra notturna.

Nella fascia oraria diurna si parla di 2 euro allora, frazionabili alla mezz'ora, nella fascia notturna invece 1euro all’ora non frazionabile e gratuito per i residenti

 

Anche per i 170 posti auto in cui è prevista la tariffazione in Piazza Mancini ci sono due diverse fasce orarie: quella diurna dalle 8:00 alle 20:00 e una notturna dalle 20:00 alle 8:00.

Di giorno si pagherà 1euro l'ora, frazionabile in mezz'ora,  gratuito per i residenti nei giorni festivi. Nella fascia oraria notturna si parla di 0,50 all'ora, non frazionabile, gratuito per i residenti.

 

Alessandra Lotti