IL FATTO

Scandalo mense a Pescara, sequestri in Comune

Quattro gli indagati, attese le analisi

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1404

COMUNE PESCARA

 

PESCARA. Sequestri stamattina in Comune a Pescara da parte dei carabinieri forestali che stanno indagando dopo l’ondata di malori che ha coinvolto oltre 200 bambini di materne ed elementari di Pescara.

 

 

Gli investigatori si sono portati via uno scatolone pieno di documenti inerenti la gara d’appalto del servizio di refezione scolastica. gara da 16 milioni di euro per 5 anni che ha visto vincitori la Cir Food e la Bio Ristoro Italia.

L’inchiesta al momento conta 4 indagati e le famiglie aspettano con trepidazione di scoprire da cosa sia nata l’epidemia e dove abbia proliferato il batterio Campylobacter.

. Tra oggi e domani dovrebbero arrivare  i risultati delle analisi conseguenti alle ispezioni e ai prelievi dei Nas sui campioni di alimenti, acqua e tamponi di superficie, all’esame dell’istituto Zooprofilattico di Teramo.

Nei giorni scorsi la Procura ha posto i sigilli nei centri di cottura di via Fonte Romana 23, all’interno della scuola Carducci; via Lago di Borgiano; via Milano 58, all’interno della scuola Silone.

E’ proprio lì dentro che, prima dello scandalo mense, si preparavano circa 3700 pasti quotidiani.

Sempre nell’ambito della stessa inchiesta gli inquirenti hanno sequestrato a campione i contenitori di acqua potabile nelle refezioni dei plessi che fanno capo agli istituti comprensivi 1, 2, 4, 5 e 8.

Si attendono inoltre i primi esiti degli accertamenti che l'Istituto Zooprofilattico sta eseguendo sul cibo sequestrato. L'Izs ha anche ripetuto le coprocolture sui campioni prelevati sui bambini, già eseguite dal laboratorio della Asl, confermando la presenza del Campylobacter.

Al momento resta sempre sospesa l’iscrizione per l’annualità 2018-2019 per la refezione scolastica. I 4000 iscritti al servizio non sono più nel database di Cir Food, ha detto nei giorni scorsi l’assessore Cuzzi.

Resta da capire cosa succederà dal 1° ottobre prossimo.