IL FATTO

Civitella del Tronto. Ruba in convento: denunciato marocchino

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

717

CARABINIERI POSTO DI BLOCCO

 

 

CIVITELLA DEL TRONTO.  A conclusione di un'attivita' di indagine relativa ad un furto perpetrato in pieno giorno negli uffici del Convento "Famiglia di Maria" di Civitella del Tronto, i Carabinieri del locale Comando Stazione, hanno identificato e segnalato in stato di liberta' per furto aggravato, un marocchino 45enne, residente in provincia di Milano, gia' conosciuto, poiche' recentemente denunciato sempre per lo stesso tipo di reato nell'ambito dell'attivita' anti-sciacallaggio post-terremoto in quel centro storico.

Nel corso dell'attivita' info-investigativa, grazie ai riscontri incrociati dalle riprese dell'impianto di videosorveglianza del Convento e quelle installate dal Comune di Civitella del Tronto, oltre alle dichiarazioni di alcuni testimoni, venivano acquisiti concreti ed inconfutabili indizi di colpevolezza nei confronti dell'uomo che, approfittando dei lavori di ristrutturazione presso il Convento era riuscito a confondersi eludendo la vigilanza dei frati stessi ed entrato all'interno degli uffici aveva asportato un notebook ed un orologio da polso di un frate che si trovavano sopra la scrivania, momentaneamente incustoditi. Il marocchino, successivamente, era uscito in tutta fretta con il fardello trafugato ed era stato notato da alcuni residenti che hanno fornito le descrizioni psicosomatiche.

Raccolti tutti gli elementi i Carabinieri hanno inoltrato l'informativa alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Teramo. Lo stesso, visti i trascorsi, e' stato inoltre munito di foglio di via obbligatorio per tre anni dal Comune di Civitella del Tronto emesso dal questore di Teramo su specifica richiesta dei carabinieri.