NELLA NOTTE

Rapinano coetaneo in centro storico L'Aquila, due arresti  

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

109

Furto e fuga nella notte, speronano auto polizia: un fuggitivo bloccato

L’AQUILA.  Nella notte di ieri personale della Squadra Volante della questura dell'Aquila ha arrestato due giovani, entrambi 23enni, un aquilano ed un teramano, responsabili dei reati di rapina, lesioni e minaccia. Nella tarda serata di giovedi', 24 maggio, a seguito di una segnalazione giunta sul 113, con la quale si comunicava una lite all'interno di un noto locale del centro cittadino, gli operatori della volante si recavano presso l'esercizio commerciale, accertando che poco prima vi era stato un alterco tra due avventori ed il gestore. In particolare, due giovani, ubriachi, importunavano gli altri avventori e pretendevano di fumare all'interno del locale, costringendo il gestore ad intervenire invitandoli ad uscire. Nell'atto di lasciare l'esercizio i due inveivano contro il proprietario, minacciando di dare fuoco al locale e di farlo chiudere.

Mentre il personale intervenuto procedeva a raccogliere informazioni circa l'accaduto, sopraggiungeva un ragazzo, in forte stato di shock, che riferiva di un'aggressione subita nelle vicinanze da due uomini, che senza alcun motivo lo colpivano in volto con dei pugni e gli rubavano il giubbotto, con all'interno della tasca il portafogli. La precisa descrizione degli aggressori resa dal giovane, coincideva con quella resa dal gestore e dalle persone presenti nel locale circa i due ubriachi.

Gli operatori di polizia, con l'ausilio di una seconda volante giunta sul posto, si ponevano, pertanto, alla immediata ricerca dei due individui, che venivano rintracciati poco dopo nei pressi del parco del Castello. I due, alla vista dei poliziotti, cercavano di fuggire ma venivano prontamente fermati ed accompagnati negli uffici della Questura. Al termine degli accertamenti di rito i entrambi venivano arrestati per rapina, in concorso tra loro, nonche' denunciati per lesioni e minacce.