TECNICI

Sisma L'Aquila: nasce associazione professionisti

Adesione di circa 4500 tecnici: miglioreremo territorio

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

106

Sisma L'Aquila: nasce associazione professionisti

L'AQUILA.  Un nuovo organismo a cui hanno aderito l'Ordine provinciale degli Ingegneri, l'Ordine degli Architetti della provincia dell'Aquila, il Collegio dei geometri e il Collegio dei periti industriali, per un totale di 4.500 professionisti: è stato firmato oggi all'Aquila il protocollo di intesa che sancisce la nascita dell'Associazione delle professioni della provincia dell'Aquila. "E' un'associazione che ha molto da dire a questo territorio - ha spiegato Pierluigi De Amicis, presidente dell'Ordine degli ingegneri - una delle prime iniziative sarà il miglioramento del nostro territorio e di visione della città".

"I princìpi che ci accomunano solo molti: dall'autoregolamentazione e il coordinamento delle attività, per fluidificare i rapporti, alla formazione dei giovani e all'accesso alla professione. Cercheremo di aumentare la qualità della formazione, che vediamo come opportunità di crescita. Oggi - ha proseguito De Amicis - si concretizza con un atto pratico una sinergia e degli sforzi che si sono fatti prima del 2009 e ancora di più dopo il sisma. I tempi sono maturi per arrivare a un'istituzionalizzazione del rapporto in essere. Abbiamo molto da lavorare perché questa associazione non nasce per parlare solo di terremoto: qualcosa, in tal senso, verrà affrontato, ma vogliamo andare oltre questa barricata e uscire da questo ambito ristretto. Vogliamo tornare ad essere un territorio, nelle condizioni di ordinarietà e fare in modo che si parli della provincia dell'Aquila per la crescita e nuove occasioni di sviluppo culturale e di vivacità, in cui gli aspetti sociali siano messi in primo piano".

"L'associazione delle professioni tecniche - hanno sottolineato nei loro interventi il presidente degli Architetti, Edoardo Compagnone, il presidente del Collegio geometri, Giampiero Sansone, e il presidente dei Periti industriali, Maurizio Papale - si occuperà, in particolare, della promozione di iniziative sui grandi temi della riqualificazione urbana e del territorio, della ristrutturazione post-sisma, della formazione dei giovani, di politiche sociali e promozione delle conoscenze tecniche in ambito globale riguardanti ambiente, paesaggio, costruzioni, risorse, beni naturali, rischi e sicurezza. Ci poniamo a servizio delle istituzioni e della cittadinanza per rendere una qualità alta delle professionalità che vengono messe in campo. Obiettivo principale è l'inserimento del giovane nel mondo del lavoro: un principio fondamentale che deve garantire la continuità".