RICOSTRUZIONE?

Chiesa S.Urbano Bucchianico: soldi per sisma 2009 ma niente lavori in 9 anni

Depositata interrogazione per fare chiarezza sui fondi del sisma

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

200

Chiesa S.Urbano Bucchianico: soldi per sisma 2009 ma niente lavori in 9 anni

 

 

 

 

BUCCHIANICO. I danni sarebbero stati provocati dal terremoto dell’Aquila del 2009, il finanziamento però è arrivato solo a fine 2015, nel frattempo altri danni sono stati provocati dal terremoto in Centro Italia da agosto 2016. Ad oggi comunque le uniche pietre che si sono mosse sono quelle cadute a causa della gravità.

Nessun cantiere, nessun muratore, nessuna spiegazione, nessuna notizia.

Sono trascorsi quasi tre anni dalla delibera Cipe 77/2015 che assegna 19.750.000 euro al Ministero dei beni e delle attività culturali per la realizzazione di interventi su alcune chiese danneggiate dal sisma del 6 aprile 2009.

Tra queste spicca quella di S. Urbano di Bucchianico, peraltro fuori dal cratere, che è chiusa da quasi due anni.

La neo parlamentare Daniela Torto (M5s) ha depositato un’interrogazione per conoscere lo stato di attuazione degli interventi.

 

«Non è possibile – prosegue la parlamentare pentastellata - che sia così difficoltoso per i cittadini reperire informazioni esaustive sull’utilizzo delle risorse assegnate dallo Stato per la ristrutturazione di un bene collettivo. Intendo, pertanto, andare fino in fondo alla vicenda della Chiesa del mio comune che è per tutti i bucchianichesi un simbolo di sentita tradizione culturale e di fede religiosa. Non solo: approfondirò, più in generale, se e come sono stati spesi i fondi assegnati a tutte quelle strutture presenti nella medesima delibera CIPE e che rappresentano un valore culturale e affettivo per altre comunità».