INCURSIONI

Anonymous hackera il sito della Regione Abruzzo

Azione dimostrativa che segue una serie di azioni “politiche”

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

6931

Anonymous hackera il sito della Regione Abruzzo

 

ABRUZZO. Questa volta Anonymous Italia prende di mira addirittura il sito istituzionale della Regione Abruzzo. Sfruttando le vulnerabilità del sistema gli hacker “politici” che proliferano in tutto il mondo ne approfittano per mandare i loro messaggi di libertà e spesso messaggi contro i governi che comprimono le democrazie.

 

Il sito istituzionale è scomparso e al suo posto uno sfondo nero con loghi inconfondibili ed un testo: il manifesto di AnonPlus:

«Ogni persona che vuole difendere la propria libertà di informazione, la libertà del popolo e l'emancipazione di quest'ultimo dalla schiavitù dei media e di chi ci governa, di chi ci usa come strumento per attuare i suoi sporchi fini, fa già parte di AnonPlus.

Ogni persona che ha volontà di agire è benvenuta.

AnonPlus combatte i sopprusi, le inequità, le corruzioni, le manipolazioni, le religioni e quant'altro messo in atto da governi, politici, religioni e gruppi di potere finanziaro a discapito del popolo.
AnonPlus ha uno spazio di condivisione di idee aperto a tutti
AnonPlus diffonde idee senza censura, crea spazi per divulgare in maniera diretta, mediante defacciamento di massa, notizie che nei media gestiti ad uso e consumo di chi ci controlla non trovano spazio, al fine di ridare dignità alla funzione stessa dei media.

AnonPlus mette offline siti che contribuiscono attivamente al controllo delle masse, i quali, manipolando informazioni e opinioni, creano false realtà.

AnonPlus non agisce per interessi personali o politici, non ha capi, si muove per l'interesse del popolo e per restituire al popolo la sovranità;

AnonPlus e' aperta a ogni proposta del popolo, per il popolo.
Il giorno che tali obbiettivi (con due “b” ndr) saranno raggiunti AnonPlus cesserà di esistere.

 

No war - No religions - No politicals - No financial power - for a Better World

 

WE ARE LEGION

WE DON'T FORGET

WE DON'T FORGIVE

EXPECT US!

 

ANONPLUS ITALIA


P.S. Nessun dato è stato rubato o cancellato. solo la home page è stata cambiata.Non siamo criminali, noi siamo AnonPlus »

Da quello che dichiarano non dovrebbero essere stati prodotti danni alle infrastrutture informatiche anche se i tecnici regionali potrebbero impiegare tempo per rimettere il sito on line.

Negli ultimi giorni lo stesso gruppo ha attaccato il sito governativo di Gibilterra, quello de “Il Giornale” con la falsa notizia “Ultim’ora: Berlusconi in galera: AnonPlus fornisce prove alla magistratura”, e poi molti comuni e istituzioni pubbliche.


ANONYMOUS ITALIA: «NON SIAMO NOI»

Anonymous Italia precisa che l'autore del gruppo che ha attaccato il sito della Regione Abruzzo (AnonPlus)  «non appartiene in modo alcuno al vero Anonymous Italia».

Invece gli autori del recente attacco ad Arta Abruzzo   «sono gli ufficiali attivisti di anonymous italia in un operazione antinucleare internazionale chiamata #OpNuke. Approfittiamo per dire che quei dati delle radioattività, erano forse gli unici test effettuati dalla vostra regione».