VIABILITA'

Lavori sul lungomare di Pescara. Da Lunedì riviera nord chiusa a tratti e sud a senso unico

Sindaco e Blasioli: «un intervento storico»

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1486

Lavori sul lungomare di Pescara. Da Lunedì riviera nord chiusa a tratti e sud a senso unico

 

 

 

 

 

 

 

PESCARA. Cominceranno lunedì 23 aprile attesi e importanti lavori di risanamento e messa in sicurezza della sede stradale dell’intera riviera nord dalla rotonda Paolucci alla Madonnina e della riviera sud, nel tratto interessato dagli interventi antiallagamento.

Sulla riviera nord si procederà in cinque lotti (4/5 giorni l’uno), chiudendo a traffico e sosta ogni segmento interessato, a iniziare, lunedì, da quello che va dalla Rotonda Paolucci a via Ragazzi del 99, in modo da consentire la mobilità sul resto dell’arteria, in progress con l’avanzamento dei lavori, fino alla Madonnina, per restituire alla città una strada più sicura e più bella entro poco più di 40 giorni.

 

 

«Annunciamo lavori attesi e agognati da molto tempo sulla sede stradale della riviera, il cuore della passeggiata costiera cittadina – così il sindaco Marco Alessandrini – Si tratta di un intervento straordinario sia perché da anni non veniva eseguita una manutenzione di sostanza e su circa 6 dei 9 km di riviera che Pescara ha. Siamo consapevoli delle condizioni in cui versa lo stato delle nostre strade, che ci preoccupa al punto da intervenire massicciamente sulle situazioni emergenziali, sentite come tali anche dai cittadini da cui riceviamo segnalazioni continue».

«Sono due gli interventi – così il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli – Il primo incide su 3 km di riviera cittadina a nord del fiume. L’anno scorso ci siamo occupati delle aiuole, ora è arrivato il momento di risanare anche la sede stradale, come ci chiedono i cittadini e come risulta necessario in base alle condizioni dell’arteria. Lo facciamo adesso, perché con il meteo favorevole saranno più spediti i lavori e gli asfalti hanno una migliore presa e resa».

 

Da lunedì 23 sarà all’opera sul primo tratto la società Eurostrade, che si è aggiudicata l’appalto e che sta lavorando anche sull’autostrada. L’importo complessivo è di 800.000 euro, al netto dei ribassi è pari ora a 600.000 euro: è un appalto che comincia da un risanamento della carreggiata e che prevede la rimozione del fondo stradale, che sarà scavato per circa 30 cm e il cui materiale verrà sostituito da uno strato di 20 cm di calcestruzzo e uno di 8 di binder.

Così su ogni tratto, a partire da quello fra via Cavour e via Ragazzi del ’99 (dalla Rotonda Paolucci), che sarà chiuso al transito e alla sosta per tutti, residenti compresi da lunedì.

Una volta compiuta l’operazione su ogni tratto, la ditta stenderà un asfalto provvisorio, solo per ripristinare il transito a doppio senso e la sosta, questo finché non saranno finiti tutti i segmenti, poi si procederà con il rifacimento del manto di asfalto definitivo lungo tutti i 3 chilometri, stavolta però senza chiudere la riviera, ma con l’istituzione di un senso unico, probabilmente con direzione sud-nord.

«Questo accadrà tra circa 30 giorni», spiega Blasioli, «per contratto la ditta ha a disposizione 60 giorni per i lavori, ma chiederemo tempi razionalizzati al massimo per limitare i disagi alla città. Finito anche l’asfalto si ripristinerà tutta la segnaletica orizzontale. Abbiamo voluto la divisione in tratti perché abbiamo studiato delle vie di fuga per rientrare nel circuito cittadino, in quanto saranno interdetti anche gli ultimi tratti delle strade che portano alla riviera. Già da oggi sui luoghi interessati dall’avvio dei lavori ci sarà la segnaletica. Per il primo intervento ci sono due inversioni di marcia su via Cadorna (che sarà monti-mare) e via Solferino (che sarà mare-monti). A partire dal 23 saranno anche sospese le Ztl di via Regina Margherita e via de Amicis, quindi nessun blocco davanti alla scuola né la domenica e né i festivi perché viale Kennedy, via Regina Margherita e via Regina Elena siano la valvola di sfogo della mobilità alternativa alla riviera».

 

 

 

RIVIERA SUD

«Sempre il 23», ha detto ancora Blasioli, «completeremo con gli asfalti anche i lavori sul tratto sud di riviera, lo faremo in due tratti, il primo da Fosso Vallelunga a via Celommi e poi da via Celommi al confine di Francavilla. Terminano così gli interventi antiallagamento che hanno riguardato Porta Nuova con il collegamento a Fosso Vallelunga della condotta delle acque bianche e tale intervento, già compiuto, dopo anni di allagamenti ha visto asciutta una zona durante le ultime piogge, un fatto mai accaduto. Interveniamo ora perché dopo gli scavi era necessario attendere l’assestamento del terreno, ora si può procedere con l’asfalto: la strada non chiuderà, sarà sempre consentito il senso unico sud nord, da Francavilla verso Pescara».

Dal 23 mattina, una volta che su via Primo Vere si arriva via Braga, occorre girare a destra, prendere via Silone e poi la nazionale Adriatica. Qui i lavori dureranno 15 giorni perché non c’è bisogno del risanamento. Quando ci sposteremo da via Celommi al confine con Francavilla il senso sarà sempre direzione sud-nord.

Anche qui c’è un autobus di Tua che dovrà cambiare temporaneamente giro, si tratta del 21, che all’andata, da Zanni arriverà al Foro di Francavilla, passando per via della Bonifica, via Antonelli, via Nazionale Adriatica, via delle Napee e Viale Alcione. Al ritorno nessun cambiamento, regolare perché il senso unico consente di mantenere il tragitto originario. Aiuteremo Tua ad apporre i cartelli alle fermate e alle pensiline perché le informazioni possano arrivare a tutti ovunque e saranno anche dentro i bus.