RIFIUTI

Vasto, Menna: «con la Ecolan differenziata al 75% in un anno»

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

88

Vasto, Menna: «con la Ecolan differenziata al 75% in un anno»


VASTO. Consiglio straordinario chiesto dalle minoranze a Vasto per discutere dei servizi erogati dalle due società Pulchra ed Ecolan.

Il sindaco di Vasto, Francesco Menna, questa mattina in una conferenza stampa ha cercato di mettere a fuoco alcuni punti nodali delle polemiche degli ultimi giorni.

La scorsa settimana, in Consiglio comunale si è discusso della questione e della Pulchra, la società mista pubblico-privato che si occupa dell'igiene urbana a Vasto e di cui il Comune detiene il 51% delle azioni, mentre il restante 49% è della Sapi di Gianni Petroro. Sui costi della Pulchra è in corso da mesi una battaglia politica aperta dal Movimento 5 Stelle e proseguita anche al di fuori dell'Aula Vennitti con un botta e risposta tra i pantastellati e il segretario cittadino del Pd, Luciano Lapenna.


Dopo aver ricordato che ha «operato ed agito nel rispetto della delibera, numero 103, del Consiglio Comunale del 27 settembre 2017», Menna è passato ad illustrare la trattativa che si è avviata con Ecolan, «sempre nel rispetto del deliberato consiliare».

Con una sua lettera Menna ha chiesto al Consorzio dei Comuni l’intento o meno dell’ingresso di Vasto.

«Il 28 febbraio 2018 - ha spiegato Menna- ho chiesto disponibilità di adesione a Ecolan, che nel dare il suo assenso ha anche presentato una proposta, nella quale insieme ad altri servizi impegna la stessa a raggiungere entro il 2019 il 75% della raccolta differenziata. Inoltre - ha precisato il sindaco Menna- sempre nel rispetto della delibera del Consiglio Comunale citato abbiamo dato corso ad un incarico per la valutazione delle azioni Pulchra. Nel pieno rispetto del bando il costo del lavoro è stato pari ad Euro 8.500, 45 , e non la somma riportata da alcuni organi di stampa».

La consulente Di Pietro, incaricata ha valutato la parte pubblica delle quote Pulchra 1.336.311 euro.

«Nella prossima settimana intensificherò con gli uffici gli incontri con Ecolan e Pulchra per poter relazionare in Consiglio Comunale, organo competente ad assumere ogni decisione nel rispetto delle scadenze prossime», ha detto il sindaco, «il Consiglio Comunale chiesto oggi dalle minoranze appare pertanto intempestivo e porterebbe solo ad una spesa considerevole per le casse del Comune che oggi andrebbe evitata. Metto a disposizione con effetto immediato tutta la documentazione e mi auguro un atteggiamento costruttivo da parte di tutti per una scelta condivisa nell’interesse della città».