PREVISIONI

Provincia L’Aquila, per le scuole in bilancio 30 milioni di euro

Vincenzo Calvisi: «Sedi Cotugno ed Ipsiasar le priorità»

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

40

Capistrello, demolito tetto: scuola Santa Barbara più sicura

 

L’AQUILA. Il bilancio 2018, adottato nei giorni scorsi dal presidente Angelo Caruso ( con decreto n. 27 del 30.3.2018) e che sarà sottoposto entro aprile al Consiglio Provinciale per l’approvazione,  prevede importanti interventi per l’edilizia scolastica nelle scuole della città di L’Aquila, per circa 30 milioni di euro.

I principali interventi riguardano  la sede del Convitto Cotugno, ubicata a Pettino, dove sono già in iter di appalto interventi per un milione di euro sui corpi F e G dichiarati inagibili,  e stanziati ulteriori 350 mila sui corpi A, C, D, E per interventi di adeguamento strutturale ai carichi verticali. Parimenti, sono previsti 13 milioni per la realizzazione della nuova sede, fondi stanziati con recente delibera Cipe del 22.12.2017. Con la medesima delibera Cipe sono stanziati inoltre risorse per la sede Ipsiasar pari a 7,6 milioni di euro per intervento di abbattimento e ricostruzione, mentre per la sede ex Itas in Viale Duca Degli Abruzzi sono assegnati 7,4 milioni di euro, per analogo intervento.

Altri interventi  previsti in bilancio sulle scuole aquilane riguardano sicurezza ed antincendio delle sedi del Liceo Scientifico e dei Geometri, ubicate nel polo di Via Acquasanta, per complessivi 1,2 milioni di euro.

Nel bilancio adottato vi sono poi risorse per l’intervento di recupero di Palazzo Quinzi, per 10 milioni di euro stanziate con delibera Cipe 47/2016, che in futuro non avrà più destinazione scolastica ma uffici.

«Questo programma di interventi è ambizioso ma fattibile, e traccia una linea di interventi da realizzarsi nel breve-medio periodo. Una priorità immediata è certamente la sede del Convitto D. Cotugno – afferma Vincenzo Calvisi, consigliere provinciale con delega edilizia scolastica - dove abbiamo assunto una linea chiara, dopo un percorso di condivisione diffusa: recupero totale della attuale sede in Via Da Vinci a Pettino, e parallelamente la costruzione del nuovo edificio. I progetti per il recupero dei copri F e G sono già stati depositati al Genio Civile nei mesi scorsi, e sono in attesa di approvazione. A breve confidiamo pertanto di espletare la procedura di gara per affido lavori, con obiettivo di avviarli in estate. I tempi sono stimati in almeno 120 giorni, e dunque con prudente realismo e salvo imprevisti ad oggi posso dire che entro il corrente anno la sede sarà in piena fruibilità. E’ chiaro che al suono della campanella del prossimo mese di settembre, stando così le cose, si dovrà necessariamente ricorrere per qualche mese ancora a dislocazione di alcune classi dei licei del Cotugno nel polo di Via Acquasanta o altrove».

«Quanto alla nuova sede da realizzare, è obiettivo della amministrazione provinciale, di intesa con l’amministrazione comunale, predisporre uno studio di fattibilità e localizzare al più presto un’area idonea, per avviare poi l’appalto di progettazione. Per la sede Ipsiasar,  altra priorità non da meno - conclude Vincenzo Calvisi - contiamo di avviare la demolizione del corpo inagibile, per poi passare nel 2019 all’appalto di progettazione, ed analogamente per la sede ex Itas in Viale Duca degli Abruzzi, che una volta abbattuta e ricostruita, per dimensione, potrà ospitare negli anni a venire la sede dei Geometri, alleggerendo così l’affollamento del polo scolastico di Via Acquasanta».