IN COMUNE

Consiglio L’Aquila: trasparenza per le partecipate e Ama fino al 2027

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

72

Consiglio L’Aquila: trasparenza per le partecipate e Ama fino al 2027

L’AQUILA. Il Consiglio comunale dell’Aquila riunito nell’aula “Tullio De Rubeis” della sede di Villa Gioia, ieri ha approvato all’unanimità la proposta deliberativa, presentata dall’assessore alla Rigenerazione urbana, Mobilità e Sviluppo Carla Mannetti, riguardante lo schema di convenzione con i Comuni di Pizzoli e di Barete per l’istituzione del Servizio associato per le politiche europee (Sape).

All’ufficio verranno affidate, in particolare, funzioni di analisi dei bisogni delle amministrazioni coinvolte, studi relativi alle opportunità di finanziamento per la programmazione di iniziative, promozione e organizzazione di attività di formazione e comunicazione, raccolta, analisi e diffusione di opportunità relative a bandi, creazione di reti di partenariato nazionale e transnazionale, progettazione e collaborazione su tematiche comunitarie e interazione con gli enti e le associazioni di informazione europea.

I lavori sono proseguiti con l’approvazione, sempre all’unanimità, del Regolamento per il controllo analogo delle società in house dell’ente e dell’atto di indirizzo e controllo nei confronti delle società partecipate, riferito anch’esso al periodo 2018-2020, vale a dire l’Aquilana società multiservizi (Asm), l’Azienda per la mobilità aquilana (Ama), l’Azienda farmaceutica municipalizzata (Afm), il Centro turistico del Gran Sasso e il Servizio elaborazione dati (Sed).


Le società, sulla base degli indirizzi forniti, dovranno stipulare una convenzione con la Centrale unica di Committenza del Comune per la gestione degli appalti e l’acquisizione di forniture o servizi per importi superiori a 40mila euro, procedendo ad acquisti centralizzati per tutti quei beni che vengono utilizzati da più di una società, ai fini di velocizzare le procedure e ridurre sia i costi che il contenzioso.

Tra gli obiettivi, insieme con l’incremento della qualità dei servizi erogati e con la riduzione generale dei costi di esercizio, è inserita anche la riduzione complessiva della spesa per il personale, limitando il ricorso al turnover e allineando le retribuzioni a tipologie contrattuali conformi a quelle di mercato. Non sono consentite, inoltre, nuove assunzioni a tempo indeterminato fino alla data del 30 giugno e, comunque, anche in seguito, dovranno essere supportate da apposito atto deliberativo dell’amministrazione comunale.

I consiglieri comunali hanno diritto di ottenere dalle società tutte le informazioni utili all’espletamento del mandato.

I relativi riscontri dovranno pervenire entro una tempistica che va da 5 a 15 giorni, a seconda della complessità della richiesta. In caso di omissioni rispetto a quanto previsto dal regolamento (novità, questa, rispetto al passato) i componenti dell’organo di amministrazione di nomina comunale possono essere passibili di penali pecuniarie, fino alla rimozione dall’incarico.

Gli atti deliberativi recano la firma del sindaco Pierluigi Biondi, che ha mantenuto la delega al controllo e alla valorizzazione delle società partecipate.


AMA: SCADENZA 2027

Approvata anche la proposta deliberativa, anch’essa presentata dall’assessore Mannetti, contenente l’atto di indirizzo per l’individuazione della nuova scadenza, al 31 dicembre 2027, del contratto di servizio con l’Azienda per la mobilità aquilana (Ama) per il trasporto pubblico locale su gomma nel territorio comunale. L’atto deliberativo fa riferimento in premessa all’operazione di fusione della società Ama con la Tua (Società unica abruzzese di trasporto) e al relativo tavolo istituzionalizzato tra Comune dell’Aquila e Regione Abruzzo, in relazione alla quale “è emersa la necessità – come si legge nel documento – di allineare la scadenza del contratto di servizio all’affidamento della concessione dei servizi di trasporto su gomma, da parte dell’ente regionale, in favore della società Tua.


IMPOSTA IUC

Nel pomeriggio il Consiglio comunale, alla ripresa dei lavori, ha approvato (22 voti favorevoli, 4 contrari, 2 di astensione) la proposta deliberativa contenente una modifica al Regolamento per la disciplina dell’Imposta unica comunale (Iuc),  ai fini della considerazione, quali “utenze domestiche”, di magazzini e locali di deposito, con l’applicazione di una quota variabile unica (vale a dire la quota che dipende dal numero dei residenti nell’unità immobiliare).


GESTIONE RIFIUTI

Via libera del Consiglio all’esame del Piano finanziario per il servizio di gestione dei rifiuti urbani, proposto dall’Aquilana società multiservizi (Asm), per l’annualità 2018. Invariato, rispetto al 2017, il contributo di esercizio, pari a 14 milioni e mezzo di euro, dei quali 11 milioni e mezzo trovano copertura con il tributo Tari e 3 milioni con fondi statali per le maggiori spese e le minori entrate dovute alla fase post sisma. La proposta deliberativa ha ottenuto 17 voti favorevoli, 1 voto contrario, 4 di astensione.



TARI E TASI

L’assemblea ha quindi proceduto alla fissazione delle tariffe Tari (Tassa sui rifiuti) e Tasi (Tassa sui servizi indivisibili)  e delle aliquote e detrazioni Imu (Imposta municipale unica) per la medesima annualità. In particolare le aliquote Imu e Tasi restano sostanzialmente invariate, con una riduzione, per quanto riguarda la Tasi, riferita a particolari categorie quali opifici, alberghi e fabbricati a destinazione industriale e commerciale. Per la Tari è prevista, invece, una riduzione media pari a circa il 9,33 per cento per le attività produttive. L’atto deliberativo riguardante la Tari ha ottenuto 15 voti favorevoli, 1 contrario e 1 di astensione, quello relativo alla Tasi 16 voti favorevoli e quello sull’Imu  ha ottenuto 16 voti favorevoli e 1 di astensione.

I documenti sono stati illustrati in aula dall’assessore proponente Annalisa Di Stefano, con delega al Bilancio.


Il Consiglio comunale ha approvato il Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari per il triennio 2018-2020. L’atto deliberativo, presentato dal vice sindaco Guido Quintino Liris, ha ottenuto 17 voti favorevoli e 3 contrari.