LA SANZIONE

Il questore di Teramo chiude il Sixteen di Martinsicuro

«Motivi di ordine pubblico», trovate sostanze durante la perquisizione

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

379

Il questore di Teramo chiude il Sixteen di Martinsicuro

MARTINSICURO. Durerà sette giorni il periodo di chiusura forzato. Ieri è stato notificato dagli Agenti della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale della Questura, al legale rappresentante della società “Discospin s.r.l.” il provvedimento ex art. 100 TULPS del Questore di Teramo che dispone la chiusura per il periodo di sette giorni, per motivi di ordine pubblico e sicurezza dei cittadini, dell’attività di somministrazione e bevande svolta nel locale denominato “Sixteen”, di Martinsicuro.


Il provvedimento scaturisce da una segnalazione della Compagnia di Giulianova della Guardia di Finanza, che nel corso di un servizio di controllo eseguito unitamente al Corpo di Polizia Locale di Martinsicuro, ha riscontrato nel locale la presenza di numerose persone trovate in possesso di sostanza stupefacente, 5 delle quali sono state deferite alle competenti Prefetture per il conseguente procedimento amministrativo nei loro confronti.


L’attività di perquisizione nel locale ha portato, inoltre, al rinvenimento di alcune confezioni di cocaina, hashish e marijuana.


Tra gli avventori del locale sono stati anche identificati tre soggetti gravati da precedenti penali (per spaccio di sostanze stupefacenti, guida in stato di ebbrezza, danneggiamento, reati in materia ambientale ed altri) ed altri otto con numerosi precedenti di polizia.


Nel corso dell’intervento è stato rilevato, altresì, l’esercizio abusivo dell’attività di intrattenimento musicale e danzante, sono state inoltre riscontrate violazioni alle norme in materia di lavoro (4 lavoratori “in nero”), di sorvegliabilità dei locali, di diritto d’autore, nonché in materia fiscale.