IL FATTO

Incendio alla Sevel di Atessa, stop produzione veicoli Ducato

Produzione riparte alle 14.45 di oggi. Incendio domato dopo due ore

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

13799

Sevel, più straordinari e spariscono le ferie ad agosto. «Spremuti come limoni»

Sevel

ATESSA. Incendio in corso, dalle 20.45, negli uffici del centro elaborazione dati dello stabilimento Sevel (Fca-Psa) di Atessa. I lavoratori sono stati costretti a lasciare lo stabilimento.

Le fiamme sono visibili da diverse decine di metri e una colonna di fumo si leva costante. La situazione è apparsa subito grave ed è degenerata in pochi minuti.

L'interessamento del centro ha per ora determinato il blocco della produzione dei veicoli Ducato.

La direzione aziendale ha deciso lo stop del terzo turno strutturale notturno.

Sul posto sono intervenute diverse squadre dei  Vigili del Fuoco di Lanciano e Casoli e forse si richiederanno altri rinforzi.

Secondo alcuni operai che stazionano all'esterno preoccupati la situazione ancora verso le 22.30 era molto complicata e non si percepiva alcun miglioramento.

C'è molta apprensione tra i dipendenti e perla sorte dello stabilimento nei prosismi giorni. Dalle prime informazioni frammentarie i danni sarebbero ingentissimi e danneggiate apparecchiature importanti, forse vitali per controllare le varie catene di montaggio. 

Quello di Atessa sto è il più grande stabilimento di veicoli commerciali leggeri d'Europa copre un'area di oltre 1.200.000 metri quadri, di cui 344.000 coperti. La fabbrica, considerata un importante motore per l'economia dell'Abruzzo, è attrezzata per tutti i passaggi dell'intero ciclo produttivo: lastratura, verniciatura e montaggio. Ci lavorano circa 6.200 persone




INCENDIO DOMATO

L’incendio è stato spento dopo le 22.30 .

Sul posto anche le squadre dei vigili del fuoco di Chieti. Le cause dell'innesco incendiario sarebbero da ricercare, secondo le prime informazioni, in un corto circuito scaturito dai gruppi di continuità, ossia generatori.

I danni riportati dai locali e dalle attrezzature non sono ancora stati quantificati.

La direzione aziendale della Sevel ha inoltre annunciato a tarda serata che anche il turno produttivo di domattina, giovedì 27, verrà sospeso, dopo quello notturno (il terzo) di stasera, che andava dalle ore 22 alle 6.

A seguito dell'incendio non ci sono stati problemi per gli operai che si trovano nelle vicine officine e che sono stati fatti evacuare. Il fumo ha però reso irrespirabile l’aria in diverse zone dello stabilimento.

Fuori dai cancelli della Sevel i lavoratori che erano in attesa di ripartire, dopo l'interruzione della produzione, hanno solo confermato difficoltà create dal fumo.



PRODUZIONE RIPRENDE ALLE 14.15

Riprenderà regolarmente alle 14:15 di oggi l'attività produttiva alla Sevel di Atessa. Il fermo produttivo sarà prossimamente recuperato in accordo con i sindacati. L'attività pomeridiana potrà essere ripresa grazie alla circostanza che alcuni computer del server principale contenenti importanti dati sono stati salvati e in parte riparati.