LA LETTERA

Gallerie “Le Piane e San Silvestro, Anas: «sono in buono stato e ora sono sicure»

La risposta in una lettera inviata al Codacons

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

264

GALLERIA ANAS

 

ABRUZZO. I lavori di messa in sicurezza della carreggiata sono terminati il 19 ottobre 2015 e in quell’occasione sono stati eseguiti una serie di studi e rilievi sulle strutture delle galleria “Le Piane” e “San Silvestro” per capire il loro stato a quasi dieci anni dalla inaugurazione; gli esiti sono stati tutti positivi.

Lo scrive Guido Perosino che per Anas cura i rapporti con i Ministeri e gli enti territoriali e che ha scritto anche al Codacons Abruzzo il quale aveva richiesto informazioni dopo una serie di inchieste giornalistiche e denunce che evavano evidenziato il pessimo stato dei tunnel, sempre costantemente invasi da acqua e detriti sulla carreggiata.

Erano state avanzate anche alcune interrogazioni parlamentari  anche circa i lavori aggiuntivi e non previsti che sono stati effettuati su strutture relativamente giovani che avevano dato adito a sospetti di cattiva progettazione o esecuzione.

 

«Siamo soddisfatti del risultato ottenuto», dichiara il vicecoordinatore regionale del Codacons Abruzzo Vittorio Ruggieri, «abbiamo avuto la conferma che senza il servizio – inchiesta realizzato da RAI 3 Abruzzo e senza il nostro esposto i lavori di miglioria della Galleria non sarebbero stati eseguiti. Speriamo solo che non si tratti dell'ennesimo intervento tampone che dura qualche anno e che costringerà a spendere svariati milioni di € di manutenzione fra un po' di tempo».

All'inizio dell'estate scorsa il Codacons aveva trasmesso al Ministro dei Trasporti, Del Rio, al Direttore Nazionale dell'Anas, a quello Regionale e alle procure di Chieti e Pescara la versione integrale dell'inchiesta sulle gallerie "San Silvestro" e "Le Piane" della Variante Anas di Francavilla al mare, realizzata da Rai 3 Abruzzo.

Dal servizio, infatti, venivano fuori in maniera inconfutabile dubbi e perplessità di diverso profilo sulla realizzazione dell'opera, già purtroppo teatro di numerosi incidenti, (alcuni dei quali mortali), sui quali si renderebbe necessario e doveroso un approfondimento.

E' fatto notorio, infatti, che per altre opere identiche nel resto d'Italia, sono stati indispensabili sostanziosi interventi strutturali di messa in sicurezza.

Ora dopo i lavori (ed i costi aggiuntivi di manutenzione straordinaria sulle opere) e le assicurazioni di Anas in seguito ai controlli mirati si dispone di qualche certezza in più e di gallerie un po’ più sicure. Per ora.

VARIANTE 16 GALLERIE Risposta Anas