VIABILITA'

Gole di San Venanzio: nuova chiusura per un mese

Comitato Pro Valle Subequana aveva chiesto slittamento lavori

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1215

Gole di san venanzio




L’AQUILA. Il 1° ottobre scorso al Comune di Molina Aterno c’è stato un incontro tra l’Anas, l’impresa CO.GE.PRI., il commissario della Comunità Montana Sirentina Luigi Fasciani ed il Comitato Pro Valle Subequana.
Durante l’incontro, l’impresa, ha annunciato che la viabilità dovrà essere nuovamente interrotta per espletare i lavori e concluderli prima dall’avvento della stagione fredda.
La proposta è stata subito contestata e scartata a priori dal comitato pro Valle Subequana presieduta da Berardino Musti. «La nostra controproposta è stata che l’impresa, finchè la tipologia del lavoro lo consentisse, regoli il traffico con opportuni semafori e rinvii il restante lavoro soggetto a chiusura nel mese di marzo del 2015. La nostra proposta ha trovato il parere favorevole dell’impresa qualora l’Anas avesse accettato una proroga per l’ultimazione dei lavori».
Il 10 ottobre scorso nella sede Anas dell’Aquila si è svolto un altro incontro con il capo compartimento della Viabilità per l’Abruzzo, Lelio Russo, il direttore dei lavori, Davide Ricci, l’ispettore dei lavori, Salvatore Lostia. Nel corso dell’incontro il comitato ha nuovamente esposto la propria preoccupazione in merito ad eventuali chiusure di lungo termine essendo il percorso alternativo della Provinciale 9 non sicuro a causa di gelate o neve.

«Per questo», rivela Musti, «abbiamo proposto di far slittare i lavori nel mese di Marzo». La risposta dell’Anas è stata negativa e si è deciso che il traffico dovrà essere interrotto per un mese. L’Anas ha già concesso delle proroghe e i lavori devono terminare entro il 31 Dicembre 2014, rischio perdita finanziamento.
Inoltre i lavori devono essere portati a termine prima possibile per l’elevato rischio di caduta massi durante il periodo invernale e a primavera del 2015 avrà inizio la realizzazione delle opere dello stralcio Fase 2 ed i due cantieri non possono sovrapporsi per ragioni amministrative. Nel periodo di chiusura il Capo Compartimento si è impegnato a manutenere la Provinciale 9 con mezzi Anas nel caso di gelate.
Se le condizioni meteorologiche dovessero cambiare in qualsiasi momento (neve) il transito delle Gole di San Venanzio sarà ripristinato. «Vi è anche da registrare», sottolinea Musti, «che l’impresa durante il periodo di regolarizzazione del traffico con semafori ha costatato che non è in grado di garantire l’incolumità e la totale sicurezza del transito ai cittadini».
Per questi motivi l’Anas ha disposto la chiusura con le modalità seguenti: chiusura 16 ottobre ore 10, apertura 16 Novembre ore 17.