AL DI LA'

Cimiteri Pescara, verso il tutto esaurito. Si punta su ampliamento

A Colli Madonna non c’è più posto, a San Silvestro solo 15 loculi

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1552

Cimiteri Pescara, verso il tutto esaurito. Si punta su ampliamento

PESCARA. 869 nuovi loculi per il cimitero di Colli Madonna, 900 da realizzare a San Silvestro
I cimiteri cittadini attendono di essere ampliati e secondo l’assessore Enzo Del Vecchio non si può più attendere, anzi la questione, ha garantito il vice sindaco, «sarà la priorità dei prossimi Consigli Comunali».
Al cimitero San Silvestro sono attualmente disponibili appena 150 loculi, mentre a quello di Colli Madonna non c’è più posto se non 15 fosse vergini. Impossibile, dunque, per i pescaresi seppellire i propri cari nel cimitero più grande della città. All’ingresso ci sono anche i cartelli che lo chiariscono inequivocabilmente: sono terminati loculi, biloculi, cappelle e sepolcreti.
Una necessità, quella di ampliare i cimiteri già esistenti, che risale già al precedente esecutivo e infatti, con più note, nel 2010, 2011 e 2012 la società Fidia sollecitava l’amministrazione comunale ad assumere una chiara determinazione in merito alla variante urbanistica, già prevista nel project financing, che avrebbe consentito la realizzazione di quanto necessario.
Il progetto presentato dalla Fidia prevede la costruzione in ampliamento del cimitero, il rifacimento del sistema di ingresso, la costruzione di due nuovi loculari con 810 sepolture, più 216 posti in cappelle private e 192 in sepolcreti per una spesa complessiva di 4.508.745 euro.

«Purtroppo quelle istanze», spiega Del Vecchio, «sono rimaste disattese per anni, fino ad arrivare al 14 maggio 2014, data in cui l’amministrazione Mascia ha predisposto la delibera provvisoria n. 95 con la quale si avviava quella variante urbanistica necessaria per la costruzione di nuovi loculi. Peccato però che lo abbia fatto a Consiglio Comunale ormai sciolto e in piena campagna elettorale».
La nuova Amministrazione per snellire i tempi ha ritenuto di dover dare seguito a quel provvedimento già pronto, rimettendolo all’ordine del giorno del Consiglio Comunale, peraltro dichiarandosi contrari al ritiro della delibera per approfondimenti, un ritiro chiesto proprio dall’ex maggioranza, «quella non solo che l’aveva scritta, ma che oggi lamenta ritardi», contesta Del Vecchio.
In aula la discussione non è ancora avvenuta perché il punto era stato fissato insieme agli adempimenti connessi all’approvazione di regolamenti e tariffe fiscali. Adesso, evasi gli argomenti più importanti, il Consiglio può procedere.
In merito alla disponibilità attuale presso i cimiteri cittadini Del Vecchio spiega: «a Colli Madonna non ci sono più loculi per la tumulazione ma non ci risulta che le salme vengano tumulate fuori città, perché ad oggi sono ospitate presso il cimitero di San Silvestro. Questa destinazione è temporanea e consente di poter rispondere alle esigenze della comunità per un periodo limitato, quindi è di assoluta necessità che una decisione del Consiglio Comunale venga assunta e sono certo accadrà quanto prima».