SCUOLE

Sambuceto. Completati i lavori al plesso scolastico di largo Wojtyla

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

765

scuola



SAN GIOVANNI TEATINO. Sono stati completati i lavori al plesso scolastico di largo Wojtyla a Sambuceto. Il cantiere – affidato per 800.144,03 euro alla ditta “Chiola” di Cugnoli – è stato chiuso in tempo per la riapertura delle scuole dell’11 settembre. La prima tranche di lavori ha riguardato solo la scuola media, con il consolidamento delle strutture portanti dell’edificio. La ristrutturazione continuerà nei prossimi mesi, per concludersi a luglio 2015, senza in ogni caso interferire in alcun modo con le attività didattiche. Sono opere di miglioramento antisismico con inserimento - tra l’altro - di elementi strutturali rigidi, successivo alla demolizione delle tamponature esistenti.
«Un intervento così consistente» ha evidenziato il sindaco Luciano Marinucci «si può considerare equivalente alla realizzazione di una scuola nuova, specialmente sotto il profilo della sicurezza».
 L’amministrazione aveva inoltre programmato, per l’estate, vari interventi nelle scuole del territorio con l’obiettivo di rimediare ai danni portati dall’acquazzone di giugno: sono state ritinteggiate le pareti della scuola primaria di piazza Marconi, della scuola dell'infanzia e della scuola media di largo Wojtyla, dell’istituto di via Dragonara. Interventi anche sui tramezzi e gli infissi in piazza Marconi e nella scuola media. La struttura con più problemi era quella della scuola primaria di via Dragonara: qui sono stati completati i lavori di copertura delle scale e realizzata una pensilina all’ingresso.
E’ stata verificata anche la staticità complessiva dell’edificio. «Una grossa mano» ha chiarito il sindaco «ce l’ha data il “Decreto del fare” del Governo centrale, che ha riconosciuto a San Giovanni Teatino un contributo di 1.310.000 euro. La politica è soprattutto programmazione, ed è stata una bella sorpresa vedere riconosciute le esigenze della nostra comunità e premiato il progetto presentato per i lavori di messa in sicurezza degli edifici che compongono il plesso scolastico di largo Wojtyla, dove vi sono le scuole materne, elementari e medie. Il premio è un finanziamento dello stato centrale, soldi che quindi non andranno ad incidere in alcun modo sulle tasche dei cittadini».
 Marinucci ringrazia infine «gli insegnanti, il personale scolastico, il preside Alfredo Schiazza, i lavoratori socialmente utili, e soprattutto le famiglie: sono felice di avere l’opportunità di lavorare con loro per il futuro dei nostri ragazzi. Ci scusiamo per i piccoli disagi dovuti ai lavori, anche se tutti hanno compreso le esigenze del cantiere e non ci sono state lamentele».