SANITA'

Asl L'Aquila. Silveri, entro il 2015 nuovo ospedale a Sulmona

Partiti i lavori, sopralluogo nel cantiere

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2182

Asl L'Aquila. Silveri, entro il 2015 nuovo ospedale a Sulmona



SULMONA. Entro dicembre 2015 Sulmona avrà il nuovo ospedale.
Lo ha garantito il manager della Asl Avezzano-Sulmona-L'Aquila, Giancarlo Silveri, questa mattina nel capoluogo peligno per un sopralluogo sul cantiere avviato per la realizzazione del nuovo ingresso dell'ospedale.
«La settimana prossima - ha detto il manager alla presenza anche del sindaco Peppino Ranalli - sarà firmato il contratto per l'avvio dei lavori sui moduli, la cui realizzazione partirà entro la fine di settembre per essere ultimata entro un anno. I lavori per l'adeguamento sismico dell'ala nuova inizieranno, invece, ad ottobre per terminare entro quattro mesi e quelli relativi alla sale operatorie il prossimo 16 luglio e andranno avanti fino a dicembre».
Gli interventi riguardano la realizzazione di nuove sale operatorie nell'ospedale SS.Annunziata, progetto decennale e finora praticamente fermo. Sono stati emessi sia i provvedimenti riguardanti autorizzazioni sanitarie e permessi di costruire sia i pareri di compatibilità della Regione Abruzzo. Saranno così utilizzati i due milioni di euro stanziati con legge 20.

Le nuove sale operatorie serviranno i reparti di Chirurgia, Ortopedia, Urologia, Ginecologia e Oculistica e saranno allestite nell'ala nuova del nosocomio. Lunedì sono partiti invece i lavori di realizzazione di un nuovo ingresso dell'ospedale in via Montesanto. Inizialmente l'ingresso era previsto sulla variante alla Statale 17, ma motivi di sicurezza hanno consigliato la diversa ubicazione dell'accesso.
Il sindaco Ranalli ha annunciato anche l'avvio dei lavori di ampliamento del Pronto soccorso. In quel caso bisognerà spostare i locali della direzione sanitaria. In programma anche il potenziamento del Cup con apertura prolungata tutti i pomeriggi dal primo luglio.  Il sopralluogo è poi continuato a Pratola, dove è stata sbloccata la pratica per il Centro diurno per bambini autistici.