(NA)TURISMO

Abruzzo. Torino di Sangro, via libera alla spiaggia dei naturisti: il costume è un optional

150 metri di costa dedicata agli amanti della tintarella integrale

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

5172

Abruzzo. Torino di Sangro, via libera alla spiaggia dei naturisti: il costume è un optional



TORINO DI SANGRO. Nei primi giorni di marzo l’associazione Naturista Abruzzese ha ufficialmente richiesto al Comune di Torino di Sangro l’istituzione di un tratto di arenile da destinare alla pratica del naturismo.
L’istanza è stata inoltrata ai sensi dell’articolo 4 della legge Regionale Abruzzo n. 26 del 9 Agosto 2013 e ha prodotto l’atteso risultato.
La legge approvata nella passata legislatura, era stata presentata da Riccardo Chiavaroli e sottoscritta da Maurizio Acerbo, Nicola Argirò, Carlo Costantini, Cesare D'Alessandro, Gianfranco Giuliante, Marinella Sclocco ed Emilio Nasuti.

Dunque dal 13 giugno scorso anche l’Abruzzo offrirà ai tanti amanti della tintarella integrale ed ai numerosi turisti che sempre di più ne fanno richiesta, la possibilità di frequentare una spiaggia destinata alla pratica del naturismo ed in cui l’utilizzo di un costume da bagno è semplicemente facoltativo.
Venerdì scorso, infatti, il Comune di Torino di Sangro, con delibera della Giunta numero 57, ha individuato e destinato un tratto di litorale della lunghezza di 150 metri per la fruizione pubblica e gratuita della pratica del naturismo.
La spiaggia è quella del Lido Le Morge, in contrada Lagodragoni di Torino di Sangro (coord. 42,2140 N, 14,5824 E) dal punto ubicato a 420 metri a nord dalla stradina di accesso all’arenile in prossimità del ricostruito Trabocco comunale di Punta Le Morge verso nord.
La spiaggia pur se riservata alla pratica del naturismo, rimane aperta alla libera frequentazione di tutte le categorie di utenti.
«Questa nuova e interessante offerta», commentano Stefano Daniele e Andrea Mirabilio, responsabili dell’associazione Naturista Abruzzese, «pone l’Abruzzo tra le Regioni d’avanguardia nell’intercettare questo crescente e, per l’Italia, innovativo settore turistico che ogni anno in Europa muove 25 milioni di turisti, alla ricerca delle assolate spiagge del sud Europa in cui poter godere dell’aria, del Sole e del mare in assoluta libertà e tranquillità».
L’Associazione Naturista Abruzzese ringrazia il sindaco del Comune di Torino di Sangro, Silvana Priore, e la sua giunta: «con questo provvedimento si sono dimostrati in possesso di un elevato livello di attenzione e rispetto per una categoria di utenti che, seppur minoritaria, rappresenta un movimento in forte crescita e caratterizzata dall’attenzione nei confronti del territorio, del rispetto dell’ambiente e della vita sana. Non appare trascurabile, infine, il possibile indotto economico dell’iniziativa, già riscontrabile attraverso l’interesse dimostrato da alcuni imprenditori locali che stanno già sperimentando iniziative e offerte rivolte a tale tipo di turismo».

TORINA DI SANGRO: DELIBERA NATURISTI