L'INCHIESTA

Abruzzo. San Salvo. Riscossione multe: arrestati 4 vigili urbani

Molti i reati contestati tra cui anche associazione a delinquere

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

3267

L'auto di cui si sono perse le tracce

L'auto di cui si sono perse le tracce




 SAN SALVO.  Arresti domiciliari per l'ex comandante della Polizia municipale di San Salvo (attuale responsabile dell'Ufficio contenziosi dello stesso Comune), maggiore Benedetto Del Sindaco, per il maresciallo Carmela Alba Felice e gli agenti Dino Di Fabio e Angela Monaco, tutti in servizio presso la Polizia municipale, nell'ambito di un'inchiesta coordinata dai sostituti procuratori David Mancini (Procura L'Aquila) e Enrica Medori (Procura Vasto).
 I provvedimenti sono firmati dal gip dell'Aquila Giuseppe Romano Gargarella. I fatti contestati si sarebbero verificati durante il mandato della precedente amministrazione comunale, 2008/2011. Dalle indagini dei finanzieri di Vasto si parla di «associazione a delinquere, peculato, falso, abuso d'ufficio, accesso abusivo al sistema informatizzato del Pubblico Registro Automobilistico, nonché reati di minaccia a pubblico ufficiale e di violenza a terzi soggetti a conoscenza dei fatti, al fine d'impedire l'accertamento dei delitti da loro commessi e l'esistenza del connubio criminale in essere tra loro».
 Per l'accusa avrebbero omesso la riscossione, in tutto o in parte, delle multe dovute per inosservanza al Codice della Strada; predisposto atti falsi attestanti il pagamento dei verbali, modificato l'importo delle sanzioni per appropriarsi dei soldi o per fare sconti agli automobilisti con conseguente danno alle casse comunali.