SPESA PUBBLICA

Cappelle, fotovoltaico e led fruttano 28 mila euro in 9 mesi

L’assessore Di Zio: «segni tangibili di percorsi intelligenti»

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2459

Cappelle, fotovoltaico e led fruttano 28 mila euro in 9 mesi




CAPPELLE SUL TAVO. La scelta energetica (fotovoltaico sulle scuole, illuminazione a led, raccolta differenziata) realizzati sugli edifici pubblici e connessi alla rete elettrica di distribuzione hanno prodotto al 31 dicembre un incasso per il Comune quantificabile in 28mila euro circa. E’ quanto è stata bonificato al Comune dal Gse (gestore del servizio elettrico) relativamente al periodo che va dal 25 marzo 2013, giorno di attivazione degli impianti, da quando sono stati connessi alla rete di distribuzione dell’energia elettrica, fino alla fine anno ed è relativa a soli 8 mesi e qualche giorno di produzione.
Nello specifico gli impianti realizzati sono quattro, due di potenza totale pari a circa 80 KW, installati sul plesso scolastico Scuola Elementare e Media di via Cocchione, gli altri 2 di potenza pari a 20 KW ciascuno, installati sulla Scuola Materna di via Fosso Annuccia e sull’ex scuola elementare di via Roma.
«Sono i segni tangibili di un Paese, di una comunità, che ha intrapreso percorsi intelligenti e credo sia molto importante che ciò avvenga nei luoghi in cui i nostri figli studiano e crescono», commenta l’assessore ai Lavori Pubblici Enzo Di Zio.
Gli impianti producono energia elettrica destinata ad alimentare gli edifici pubblici, in particolare le stesse scuole, mentre l’energia elettrica prodotta in esubero viene immessa in rete.
L’impianto fotovoltaico sulle scuole è stato realizzato per intero attraverso l’utilizzo di fondi della Cassa Depositi e Prestiti e tutta la spesa è stata coperta dal contributo GSE e il surplus di incasso rimarrà a disposizione del Comune.
L’incentivo annuo a regime è quantificabile in 35mila euro circa, spiega Di Zio.
«Analoga finalità hanno avuto in questi ultimi anni l’ installazione delle lampade a led, a basso consumo, in diverse zone del paese», continua l’assessore, «in totale sono 120 i lampioni a led installati, producono risparmi sui consumi di queste zone del 40/50%>.
Partiranno a breve i lavori di sostituzione delle lampade di via Pascoli -zona artigianale di Terrarossa, grazie ad un intervento specifico cofinanziato dalla Regione Abruzzo.