LE ACCUSE

Sistema informatico Comune Pescara, dopo l’annuncio querela scatta interrogazione al sindaco

Sette i quesiti dei consiglieri comunali del Pd

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2320

COMUNE PESCARA




PESCARA. Non si arrestano le polemiche in merito alla gestione del nuovo sistema informatico del Comune di Pescara che potrebbe aver causato un danno erariale per oltre 220.000 euro alle casse pubbliche.
Nei giorni scorsi il Partito Democratico aveva mostrato la relazione dei Revisori dei Conti che muovevano aspre critiche nei confronti del comportamento dell’amministrazione comunale. A quel documento ha risposto il sindaco Mascia ma soprattutto il direttore generale Stefano Ilari che ha inviato la sua replica non solo alla Corte dei Conti ma anche alla Procura della Repubblica.
Ilari ha adombrato possibili commistioni tra una delle società chiamate in causa – la Halley Informatica – ed alcuni dirigenti e posizioni organizzative riferendo di indiscrezioni circa presunti rapporti di collaborazione.
La società, tramite gli avvocati Corrado Zucconi Galli Fonseca e Simonetta Cipriani, hanno annunciato querele chiarendo che la società «non ha mai intrattenuto rapporti di lavoro con ‘dirigenti o posizioni organizzative’ del Comune di Pescara ed ha tenuto sempre un comportamento corretto ed irreprensibile nei confronti dello stesso».
Adesso però il Pd torna all’attacco e chiede al sindaco Luigi Albore Mascia di chiarire una volte per tutte la situazione. Sette i quesiti che attendono risposta e sono stati formulati dai consiglieri Enzo Del Vecchio e Camillo D’Angelo. 

«Quali sono state le ragioni che hanno portato alla sottoscrizione del contratto con la società APSystems s.r.l. solo nell’agosto del 2009 nonostante l’aggiudicazione provvisoria fosse avvenuta nel dicembre del 2008? A quali danni fa riferimento il direttore generale? Vi erano relazioni tecniche da parte dei dirigenti competenti che palesavano possibili disfunzioni del nuovo sistema e tali da far ritenere necessaria quanto opportuna una sospensione dell’aggiudicazione contrattuale definitiva? Quali sono i dipendenti comunali oggetto delle indiscrezioni adombrate dal Direttore Generale che avrebbero intrattenuto rapporti con la società Halley Informatica? Se risponde al vero che, nonostante nel 2010/2011 sia stata sottoscritta una procedura di collaudo, il Direttore Generale nel corso degli anni 2012/2013 ha contestato alla società APSystems srl disfunzioni di vario genere?. Per quale ragione il Direttore Generale, pur a conoscenza di possibili commistioni ed altre anomali nella gestione del nuovo sistema informatico, ha ritenuto di dover interessare la magistratura penale solo ora e solo a seguito della nota dei Revisori dei Conti?
I consiglieri chiedono infine di avere una copia della relazione redatta in questi giorni dal direttore generale ed inviata alla Corte dei Conti ed alla Procura della Repubblica, copia dei verbali interni alla struttura comunale sulla applicazione del nuovo sistema informatico, della corrispondenza intrattenuta tra gli Uffici comunali e tra questi e la Società APSystems riguardanti le criticità e problematicità emerse con l’installazione del nuovo software.